Internazionali d’Italia di  Tennis. Il maltempo non stoppa il tennis

0
2
tennis-fognini-roma-2018
fognini-roma-2018

Roma, 16 maggio 2018 – Come previsto dai metereologi,   la seconda giornata degli Internazionali d’Italia di Tennis allo  Stadio Pietrangeli,  è stata  colpita dal maltempo. E dopo un primo tentativo di prosecuzione dell’evento nella mattinata tutti gli incontri in programma sono stati sospesi.

In campo erano scese Sara Errani (l’unica superstite del drappello italiano rosa)  e la romena  Timea Bobos, numero 38 del ranking mondiale. Era partita bene l’azzurra che conduceva per 2-1, ma la bomba d’acqua abbattutasi su Roma e sul Foro Italico ha reso necessaria la sospensione del match in attesa che Giove Pluvio si facesse più benigno.

Gli altri incontri previsti sui vari campi (protetti da telone) non sono neanche incominciati.

Il problema  grave è che, contrariamente a quanto accaduto nel passato, le condizioni meteo avverse sono minacciose anche per domani e dopodomani.

In pericolo perciò  la stessa prosecuzione del Torneo, programmato per concludersi nella giornata di domenica poiché  il tennis ha un calendario di impegni successivi che è impossibile variare.

Sul torneo Romano – che muove 20 milioni di Euro – incombe una vera e propria sciagura organizzativa. Idem  per Tv Sky che dedica alla manifestazione due suoi canali in diretta dalla mattina alla notte.

Nelle prime ore di sospensione,  l’emittente ha supplito inviando le repliche  dei successi di Fabio Fognini su Gael Monfils  in 52 minuti e  del giovane romano Matteo Berrettini  su la promessa francese Frances Tiafoe. Ma poi?  Problemi!!

Peccato soprattutto per gli appassionati  con i biglietti in tasca e per il tennis italiano che stava dimostrando con l’en plein azzurro (Fognini, Cecchinato, Berrettini) di avere finalmente trovato un gruppo di tennisti in grado di battersi ad alto livello.

Fabio Fognini ha dimostrato di essere in gran forma e di potersi ripetere ai livelli dello scorso anno quando fu fermato soltanto da quello che è considerato oggi il miglior tennista del mondo a solo 21 anni, il tedesco di Russia Alexander Zverev.  Fognini,  in soli 52′ ed in due set, ha dominato sul francese Monfils.

Il palermitano Marco Cecchinato che  ha costretto alla resa l’esperto uruguaiano Pablo Cuevas, 53°, numero 33 del ranking lo scorso anno.

E soprattutto, il  Matteo Berrettini  che ha superato l’enfant prodige francese Frances Tafoe, mostrando fisico e tecnica che lo porteranno lontano. Il ragazzo romano giocava in casa, cioè su un campo che dista dal suo circolo meno di 500  metri. Non ha patito nessuna emozione. Ha giocato in maniera perentoria dall’alto dei suoi quasi due metri, agili, che gli consentono un servizio preciso e potente da 200-220 km ora ed un drittone che spinge l’avversario fuori dal campo. Il successo in due set  6-3,  7-6 lo promuoveva a vedersela nel secondo round con un Fognini in gran forma. Il meteo forse gli offre l’opportunità di godersi più a lungo  questo splendido momento.

Cecchinato e Berrettini  sono le punte della nouvelle vague italiana.

Fortunatamente a metà del pomeriggio il tempo è migliorato. Ha fatto capolino il sole e si è ripreso a giocare per la gioia del pubblico, degli organizzatori e della TV.

Sul campo Centrale Andreas Seppi è stato però  eliminato dopo due ore di gioco dal francese Lucas Pouille, n°16 del mondo col punteggio di 6-2 3-6 7-6 (3). Fuori anche l’altro azzurro Filippo Baldi, n. 370 del ranking mondiale e rivelazione delle qualificazioni, che ha perso col georgiano Nikoloz Basilashvili (n.74 Atp) col punteggio di 6-4 4-6 6-4 in due ore di gioco.

Mentre il bravo Berrettini ha dovuto subire lo stato di forma davvero brillante di Fabio Fognini che gli ha inflitto una secca sconfitta  in due set.

Gli Internazionali perciò hanno superato indenni il primo dei tre giorni previsti di acquazzoni. Stamani il sole era presente nelle prime ore ma le previsioni parlano ancora di nubifragi. Perciò tutti ancora sul chi vive. Anche se,in caso di sospensioni, la riduzione del numero di incontri da disputare può consentire un miglior recupero di quelli sospesi o rinviati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here