Tennis

Internazionali BNL d’Italia: la regina del Foro è Serena Williams, ma tutti gridano “Grazie Sara”!

Il sogno della Errani si infrange contro la tecnica e la potenza di Serena Williams, ma soprattutto a causa di un infortunio muscolare occorso alla tennista bolognese a metà del primo set.

Roma, 18 maggio – Il match parte a grande velocità, lo è particolarmente Serena che spinge al massimo già nelle prime battute della partita. In meno di 15 minuti, compreso il cambio di campo, si porta già sul 3 a 0 e Sara sembra tramortita. Sul 4 a 1 però l’azzurra ha una reazione molto decisa e si porta ad un solo game da Serena e, soprattutto, recupera il break ceduto all’inizio del match. Ma proprio a questo punto, mentre tutto il pubblico spinge la nostra tennista verso un recupero inimmaginabile, visto l’andamento iniziale del match, nell’8° gioco del primo set, mentre maturava l’opportunità reale di portarsi sul 4 a 4, accade il fattaccio! Sara per effettuare un recupero sul rovescio si sbilancia e accusa un forte dolore alla coscia sx. Al cambio di campo entra il fisioterapista che la rimette momentaneamente in sesto. Sara torna in campo con una evidente fasciatura sulla coscia sx. Il set termina appannaggio della Williams (6/3). La tennista azzurra nel secondo set risente dell’infortunio, ma continua a giocare. Perde subito il suo servizio e in poco più di 5 minuti si trova già sullo 0 a 3 perdendo quasi tutti e tre i game a zero. Si nota subito la difficoltà dei suoi movimenti laterali e rimane sulle gambe forse anche per non compromettere la finale di doppio che dovrà disputare nel pomeriggio. Il secondo set non dura più di 20 minuti (6/0), verso la fine del match giungono dal pubblico i ringraziamenti per Sara  per l’ottimo torneo giocato con grandi prestazioni e per aver regalato ad appassionati e tifosi emozioni immense.

Al termine del match applausi per tutti! L’emozione si fa forte nel vedere Sara a mani giunte che si scusa con il pubblico per non essere riuscita a regalargli una gioia immensa! Applausi anche per la vincitrice che ha mostrato ancora una volta di meritare la prima posizione nel ranking WTA.

Di grande effetto la premiazione. Finalmente anche Roma si adegua all’eleganza dei tornei più importanti. Molto suggestivo il cuore umano disegnato sul campo dove sulle magliette si scorge la scritta “I love Roma”. Ed è proprio così, come ha  confermato anche la Williams nei giorni scorsi dichiarando  che “…giocare a Roma è la cosa più bella del mondo!”

Ora il torneo WTA si prepara per Parigi sperando di vedere, al Roland Garros, una Sara Errani tra le probabili vincitrici!

 

Back to top button