Tennis

Internazionali BNL d’Italia: Errani show! L’azzurra è in finale!

La Errani è in finale e regala un sogno agli italiani!

Roma, 17 maggio – La brava tennista bolognese si è superata giocando un tennis eccezionale,  divertendo un pubblico che, nonostante la giornata molto calda, si è assiepato sulle gradinate del Centrale facendo registrare il tutto esaurito.

Il match si è giocato all’ora di pranzo quando solitamente i romani sono distratti e lontani da ogni evento, ma stavolta l’interesse era troppo forte e c’era bisogno di tutto il sostegno di Roma per spingere Sara a realizzare il suo sogno e per ricevere una soddisfazione che non ha eguali. La Jankovic è stata un’ottima avversaria che ha disputato un grandissimo match, ma nulla ha potuto contro una Errani forte, determinata e potente che ha mostrato senz’altro il suo miglior tennis!

Lo score finale la dice tutta sull’intensità della partita (63 75). Ora dovrà solo aspettare l’esito (scontato?) dell’altra semifinale che vedrà di fronte la n. 1 del mondo Serena Williams e la Ivanovic (#13). Al termine del match ha dichiarato: “…non so che dire, è stata una partita incredibile. In alcuni momenti ero morta e pensavo di non farcela ma il pubblico è stato grandioso” Quando le è stato chiesto cosa è cambiato da quando nel secondo set era sotto 1 a 4 ha risposto: “…ho parlato con Pablo (Lozano, suo coach) e mi ha detto di giocare punto su punto e così ho fatto”.

L’azzurra è ancora in corsa per conquistare anche la finale di doppio con la sua compagna di sempre, Roberta Vinci. Sarebbe un’accoppiata storica che nessuna tennista italiana ha mai raggiunto, mentre l’ultima finalista azzurra agli Internazionali d’Italia, Raffaella Reggi, risale al 1985 (si giocò tra l’altro a Taranto). Interessante invece la conferenza stampa della Jankovic che ha sottolineato il valore della nostra tennista che ha meritato di andare in finale in quanto ha espresso un gioco più attento del suo, sia in termini di qualità che di attenzione, nel non buttare via i punti: “…avrei dovuto servire meglio, ho servito molto bene in  tutti questi giorni. Complimenti a Sara, lei quando gioca non ha intenzione di dare punti gratuiti, poi continuava a colpire continuamente, io avrei avuto bisogno di venire più a rete e chiudere i punti. Quando l’ho fatto stavo andando benissimo nel match, ma quando ho smesso lei è stata brava ad approfittarne”.

Ora non c’è che da aspettare domani ed essere d’accordo con il presidente del CONI, Giovanni Malagò, che alla fine del match ha dichiarato:”Adesso sognare è d’obbligo!”.

Tags
Close