Rugby

Rugby Venti volte Sei Nazioni

Presentazione dell’edizione 2019 del Torneo rugbystico Sei Nazioni che inizierà a Febbraio

Roma, 13 gennaio 2019 – Si stenta a crederlo, ma quella che prenderà il via il prossimo Febbraio sarà la ventesima edizione del Torneo di Rygby delle 6 Nazioni. Quasi quattro lustri passati in un lampo, come realizza il povero redattore che, mentre digita sulla tastiera, si rivede ancora – e sembra ieri – giovane spettatore sugli spalti dello Stadio Flaminio il 5 febbraio del 2000, per la ormai leggendaria vittoria azzurra nella partita inaugurale Italia- Scozia. Dopo esserci concessi un momento nostalgico con l’immagine del francobollo celebrativo della 1° edizione che accompagna questo articolo, guardiamo ora al futuro prossimo.
L’Italia, attualmente al 15° posto nella graduatoria mondiale, è ancora alla ricerca dell’agognato cambio di passo, dopo i test match di Novembre 2018 (una vittoria sofferta contro la Georgia e due sconfitte contro Australia e Nuova Zelanda, amara la prima e nettissima la seconda). Sarà un intenso “anno ovale” il 2019, aperto dal Guinness Six Nations e chiuso dalla prossima Coppa del Mondo in Giappone dal 20 settembre al 2 novembre (girone durissimo per gli azzurri con gli AllBlacks campioni in carica, i sudafricani due volte iridati e poi Canada e Namibia).
Nell’imminente Sei Nazioni 2019, la squadra favorita è l’ambiziosa Irlanda che, mirando a spodestare i neozelandesi dal trono, dovrà tassativamente presentarsi al Mondiale da leader indiscusso del Vecchio Continente.
Match di apertura Francia- Galles la sera di venerdì 1 Febbraio a Parigi (ore 21).
Il primo incontro dell’Italia sarà invece sabato 2 febbraio al Murrayfield di Edimburgo contro la Scozia, a seguire la sfida Irlanda- Inghilterra per chiudere il turno.
Questo il calendario che attende la Nazionale azzurra (orari italiani):
Sabato 2 Febbraio (Edimburgo, ore 15,15) SCOZIA – ITALIA
Sabato 9 Febbraio (Roma, ore 17,45) ITALIA- GALLES
Domenica 24 Febbraio (Roma, ore 16) ITALIA- IRLANDA
Sabato 9 Marzo (Londra, ore 17:45) INGHILTERRA-ITALIA
Sabato 16 Marzo (Roma, ore 13,30) ITALIA- – FRANCIA
Tutte le 15 partite del Torneo si potranno vedere in chiaro su DMAX (canale 52 del digitale terrestre).
La redazione sportiva di ww.attualita.it seguirà, come di consueto, il torneo,raccontandolo su queste pagine.
Nella rosa dei convocati dal Commissario Tecnico O’Shea per il primo raduno (dal 20 al 23 gennaio presso il Centro CONI “Giulio Onesti” di Roma, con conferenza stampa il lunedì 21 alle 11.30 presso il Salone d’Onore del Foro Italico) prevalgono i diciotto giocatori della Benetton Treviso, che sta vivendo un ottimo momento nel torneo “Pro14” da seconda in classifica nel proprio girone. Nei diversi reparti molti giocatori non sono disponibili per infortunio (Bellini, Gega, Giammarioli, Minozzi, Polledri, Violi, Zani) ma in compenso rientrano il capitano Parisse, che negli impegni di novembre aveva ceduto i galloni a Leo Ghiraldini, e poi Mbandà ed Esposito. Unico esordiente è la seconda linea delle Zebre David Sisi, mentre rientra dopo molto tempo Marco Barbini. Seppur non coinvolti nel primo raduno, restano nel giro azzurro Fabiani, Biagi e Meyer (rimasti a disposizione dello Zebre Rugby Club impegnato in trasferta in Sudafrica per il Pro14) e Sarto (che sta ambientandosi nella sua nuova squadra inglese, i Leicester Tigers).

A chiudere la presentazione ecco la lista dei 31 giocatori convocati:
Piloni
Simone FERRARI (Benetton Rugby, 17 caps)
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 30 caps)
Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 13 caps)
Cherif TRAORE’ (Benetton Rugby, 5 caps)
Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 2 caps)
Tallonatori
Luca BIGI (Benetton Rugby, 15 caps)
Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 99 caps)
Seconde linee
Dean BUDD (Benetton Rugby, 16 caps)
Federico RUZZA (Benetton Rugby, 7 caps)
David SISI (Zebre Rugby Club, esordiente)
Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 109 caps)
Flanker/n.8
Marco BARBINI (Benetton Rugby, 2 caps)
Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 15 caps)
Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 12 caps)
Sergio PARISSE (Stade Français, 134 caps) – capitano
Abraham Jurgens STEYN (Benetton Rugby, 25 caps)
Jimmy TUIVAITI (Zebre Rugby Club, 1 cap)
Mediani di mischia
Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 28 caps)
Tito TEBALDI (Benetton Rugby, 29 caps)
Mediani d’apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 43 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 32 caps)
Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 4 caps)
Tre quarti centro
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 11 caps)
Michele CAMPAGNARO (Wasps, 38 caps)
Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 15 caps)
Luca MORISI (Benetton Rugby, 20 caps)
Tre quarti ali/ Estremi
Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 55 caps)
Angelo ESPOSITO (Benetton Rugby, 15 caps)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 12 caps)
Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 15 caps)
Luca SPERANDIO (Benetton Rugby, 5 caps)

Tags
Close