Rugby

Rugby – Six Nations 2022, Italia-Inghilterra 0-33

Sconfitta pesante, senza marcature per gli azzurri

Roma, 13 Febbraio 2022 – Esordio casalingo dell’Italia nel Torneo Six Nations 2022, preceduto dalla bella vittoria dell’Under 20 maschile sui pari età inglesi.

A Treviso, venerdì sera, i ragazzi del CT Brunello si sono infatti imposti con punteggio contenuto (6-0), che sa di rugby di altri tempi.

È la prima vittoria di sempre contro una rappresentativa bianca con la rosa.

Si comincia da lontano in questo sport, sia nello spazio che nel tempo, per arrivare gradualmente a risultati di alto livello.

Con questo spirito il XV maggiore ha affrontato oggi la seconda giornata, mettendoci umiltà e impegno.

Lo ha detto esplicitamente in conferenza stampa pre-gara Michele Lamaro, per la prima volta da capitano nella sua città.

Nel primo tempo il punteggio si sblocca dopo 9’, con la meta del talentuoso mediano di apertura inglese Marcus Smith, dopo una penetrazione dell’ala Nowell.

Il predominio bianco viene contenuto dagli azzurri, e si limitano a due le altre mete subite prima del riposo, entrambe del tallonatore George e trasformate da Smith (rispettivamente al 19’ e al 39’).

Nel mezzo al 31’ meta di Itoje, non convalidata. Poteva essere perciò peggiore dello 0-21 il divario all’intervallo.

Nella ripresa gli inglesi partono forte e al 44’ trovano presto la quarta segnatura, quella del punto di bonus, con il subentrato Daly, non trasformata.

Gli azzurri si affacciano a ridosso della linea di meta in diversi frangenti, andando coraggiosamente in touche ai 5 m.  in occasione di ogni punizione a favore, senza però concretizzare mai l’impegno.

E gli inglesi, che minimizzano lo sforzo limitandosi a contenere, vanno ancora a segno al 73’ con il pilone Sinckler tra i pali, trasformazione del solito Smith.

Un ultimo vano tentativo dai 5 m., stavolta con la mischia, frustra le ambizioni azzurre di andare a segnare i punti della bandiera.

Si chiude con un tocco oltre la linea di Slade non convalidato dal TMO e il risultato si fissa sul nettissimo 0-33.

Il terzo turno vedrà impegnati gli azzurri domenica 27 febbraio a Dublino contro l’Irlanda (ore 16:00).

Conferenza stampa : Il CT azzurro Crowley ritiene che la situazione sia differente rispetto alla settimana passata, le molte occasioni del secondo tempo impongono efficienza nello sfruttare le opportunità. Il capitano Lamaro ammette la frustrazione per la sterilità in attacco, nonostante i cinque o sei drive nei 22 m avversari. Il CT inglese Jones ci concede l’onore delle armi, e esprime soddisfazione per come la sua squadra si è espressa in una partita intensa.

Classifica alla fine della2a giornata:
FRANCIA 9, INGHILTERRA e IRLANDA 6; SCOZIA 5; GALLES 4, ITALIA 0.

TABELLINO: ITALIA-INGHILTERRA 0-33 (parziale 0-21)

Marcatori:Primo tempo:9’ m. e tr. Smith (E); 19’ m. George, tr. Smith (E); 39’ m. George tr. Smith (E);
Secondo tempo: 44’ m. Daly (E); 72’ m. Sinckler, tr. Smith (E)

Formazioni:
ITALIA: Padovani; Mori, Brex, Zanon, Ioane; Garbisi, Varney; Halafihi, Lamaro (capitano), Steyn; Ruzza, Cannone; Ceccarelli, Lucchesi, Fischetti. A disposizione: Faiva, Traorè, Pasquali, Zambonin, Negri, Pettinelli, Fusco, Marin. (C.T.: K. Crowley).
INGHILTERRA: Steward, Malins, Marchant, Slade, Nowell; Smith, Randall; Dombrandt, Curry (capitano), Itoje; Isiekwe, Ewels; Stuart, George, Genge. A disposizione: Cowan-Dickie, Marler, Sinckler, Chessum, Simmonds, Youngs, Ford, Daly. (C.T.: E. Jones).

Arbitro: Damon Murphy (Australia).

Player of the Match: Marcus Smith(Inghilterra)

Back to top button