Rugby

Rugby. L’Italia si prepara al Sei nazioni 2015

parisse sergioLieve affaticamento per capitan Parisse, che lavora a parte nella prima giornata di raduno della nazionale in vista dell’esordio nel Torneo.

Roma, 2 febbraio – L’RBS 6 Nazioni 2015 dell’Italrugby inizia con tre allenamenti sul sintetico del “Giulio Onesti”, dove gli azzurri si sono radunati in vista del debutto di sabato pomeriggio allo Stadio Olimpico di Roma contro l’Irlanda, campione in carica (ore 15.30,  diretta DMAX canale 52 dalle 15.00).

A parte ha lavorato il capitano della Nazionale, Sergio Parisse,  che si è diviso tra palestra e piscina per smaltire un lieve affaticamento agli adduttori, retaggio degli impegni agonistici del week-end in Top14. Il compagno di reparto Robert Barbieri, invece, è stato precauzionalmente fermato nel corso della mattinata per l’emergere di un affaticamento ai bicipiti femorali della gamba destra e verrà sottoposto domattina ad un’ecografia di controllo.

Riposo totale per il seconda linea Marco Bortolami che, in fase di recupero da una lesione distrattiva all’adduttore sinistro, ha avvertito un fastidio muscolare, in seguito al quale è stato sottoposto ad ecografia, il cui esito è stato negativo. Dunque potrà proseguire regolarmente nel proprio percorso di recupero.

Nel pomeriggio gli azzurri – la cui rosa, all’ora di pranzo, è stata completata dagli arrivi di Furno, Masi, De Marchi, McLean ed Allan reduci dagli impegni di Club – hanno lavorato in palestra, divisi per reparti, agli ordini del preparatore Giovanni Sanguin.

Domani i 31 convocati da Brunel per le prime due giornata dell’RBS 6 Nazioni osserveranno un programma di allenamenti analogo a quello odierno, mentre mercoledì è prevista una giornata di riposo prima dell’annuncio della formazione che affronterà l’Irlanda fissato alle ore 14.30 di giovedì 5 febbraio. 

Tags
Back to top button
Close