Rugby

Rugby Autumn Nations Cup 2020 – Francia-Italia, derby delle sorprese

Lamaro sostituirà Polledri

Roma, 27 novembre 2020 – Ritorna il grande rugby interrotto la settimana scorsa a causa Covid-19 che ha costretto le Isole Fiji a rinunciare al match contro l’Italia, nel quadro della neonata Autumn Nations Cup.

Per il terzo turno gli azzurri sono a Parigi per il derby italo-francese numero 44 a partire dal 1937, con 41 successi transalpini e 3 vittorie azzurre Grenoble 1997, Roma 2011 e 2013.

L’Italia presenta la squadra che ha ben figurato nel primo turno della Autumn Cup contro la Scozia.

La Francia viene da tre successi consecutivi prestigiosi contro Irlanda , Galles e Scozia.

Il CT Franco Smith, nell’allestire il XV ha dovuto rinunciare al suo leader Jake Polledri seriamente infortunatosi nel momento decisivo del match contro la Scozia

SOSIA DI POLLEDRI
In suo luogo ha chiamato Michele Lamaro, anche lui proveniente da un infortunio ad un ginocchio gia operato.

Lamaro, ventiduenne terza linea romano, è riuscito a rimettersi in sesto tanto da giocare nella Benetton contro gli Ospreys.

Il CT Franco Smith, lo ha subito invitato ad unirsi al gruppo azzurro spiegando che Lamaro ha tutto le qualità per esordire con la maglia di Polledri nel corso della partita.

In realtà il giocatore romano sembra la fotocopia di Polledri.

Ha una leadership naturale in campo, oltre che lo stesso fisico che consente loro di impattare vincenti gli avversari sia in attacco che in difesa. Entrambi sono alti 1,88m. e pesano 106 kg.

LAMARO UN AUTENTICO TRASCINATORE.
Lamaro è un autentico trascinatore. Come tale ha guidato con successo la Under 20 azzurra, quindi, giovanissimo, anche il Petrarca (tre sue mete a Rovigo), per approdare alla Benetton in Pro 14.

Smith non lo schiererà sabato titolare per non bruciarlo, ma sicuramente vorrà approfittare della Francia per un test necessario.

Per ‘www.attualita.it’  e per lo scrivente stesso, è gratificante avere per Michele un attenzione speciale. In primo luogo perchè è romano di nascita e di formazione rugbystica e l’Urbe ha bisogno di tingersi più spesso di azzurro.

In secondo luogo perchè si tratta di un figlio d’arte sportiva in quanto suo padre, Gianluca, è stato olimpionico in un altro sport.
Gianluca Lamaro, per la sua esperienza di insigne velista, accompagnò la felice avventura del Moro di Venezia nell’America’s Cup di San Diego.
Milioni di telespettatori vegliarono la notte per seguire le regate in diretta. su Telemontecarlo.

Michele Lamaro è anch’egli uno sportivo autentico, come suo padre e Polledri. È opportuno presentarlo adeguatamente. Non è tipo da montarsi la testa.

Merita di essere seguito in questa avventura azzurra del rugby che potrebbe offrire interessanti prospettive.

All’inizo della scorsa stagione Lamaro è stato insignito del Primo Rugbymeet Award dedicato al miglior giovane giocatore emergente del campionato di Eccellenza e capitano della Nazionale Under 20.

Un pool di giornalisti di settore, dalla carta stampata al web, ha votato Lamaro tra i 10 giovani giocatori scelti da 4 allenatori del massimo campionato (Presutti, Casellato, Frati e Festuccia).

La partita Francia-Italia, sarà trasmessa domani, sabato 28, alle 21.10 su Canale 20 .

L’eventuale vittoria, la Francia dovrà sudarsela in quanto dovrà giocare con un XV sperimentale perchè i titolari – per contratto con i club Pro – non possono essere impiegati con la Nazionale più di tre volte di seguito.

 

Giacomo Mazzocchi

Giacomo Mazzocchi, giornalista professionista, è stato capo redattore di TuttoSport, capo della redazione sportiva di Telemontecarlo, direttore della comunicazione della Federazione Mondiale di Atletica Leggera e direttore della comunicazione della Federazione Italiana Rugby. Vanta una vasta esperienza suddivisa fra giornalismo scritto e video con direzione e gestione di giornali, pubblicazioni, redazioni televisive, telecronache, conduzioni e partecipazione televisive. Cura l'organizzazione e produzione tv di eventi e uffici stampa
Back to top button