Rugby

RBS SIX NATIONS 2017 – L’Italia si prepara per il debutto contro il Galles, Stadio Olimpico Domenica 5 Febbraio 2017

rugby o shea conor 2017Presentato il torneo nel salone d’onore del Coni alla presenza del presidente del Coni Malago’ e del presidente federale Gavazzi.
Roma, 23 gennaio 2017 –  A due settimane dall’inizio dell’RBS 6 Nazioni 2017, lo Stadio Olimpico di Roma si prepara ad ospitare le tre partite interne dell’Italrugby contro Galles (5 febbraio), Irlanda (11 febbraio) e Francia (11 marzo).
E, come sempre, il rugby sarà protagonista non solo sul campo da gioco ma anche al di fuori del rettangolo verde, in sostegno a molteplici progetti di promozione sociale e culturale grazie al rinnovo della partnership lanciata nel 2016 con il Ministero dei Beni Culturali che, grazie all’iniziativa “IV Tempo Rugby e Cultura”, permetterà a tutti i possessori di un biglietto per le partite del Torneo di accedere gratuitamente ai Musei della Capitale.
FIR, al tempo stesso, svilupperà in prima persona o aderirà a numerose iniziative di promozione e di responsabilità sociale legate ad enti ed associazioni operanti sul territorio nazionale, offrendo al proprio pubblico, per ognuna delle partite interne, la possibilità di unire lo sport alla cultura ed all’impegno sociale.
Italia v Galles, match inaugurale del Torneo 2017, sarà virtualmente dedicato al pubblico femminile, sempre più vicino all’universo della palla ovale italiana sul campo e sugli spalti, sempre più attivamente coinvolto nel panorama rugbistico nazionale.
Per il secondo incontro casalingo contro l’Irlanda, sarà lo sport quale strumento per il raggiungimento del benessere fisico e luogo di socializzazione il tema centrale delle attività promosse all’interno del Terzo Tempo Peroni Village grazie alla sinergia tra la FIR e la Federazione Italiana di Atletica Leggera.
Nella giornata in cui l’Italia incontra la Francia, il rugby diviene testimone del ruolo che deve assumere  la pratica sportiva  nella quotidianità delle  giovani generazioni , con particolare attenzione a coloro che vivono nelle periferie cittadine. Presso il parco del Foro Italico si disputerà il triangolare tra i ragazzi dei quartieri di Corviale (Roma),  Scampia (Napoli) e Librino (Catania).
Sarà possibile, inoltre, sostenere le popolazioni colpite dal recente terremoto e partecipare a giochi folcloristici presso lo stand del “Comitato Preta (Amatrice)”, presente nel villaggio del Terzo Tempo Peroni, in occasione di  Italia-Galles ed Italia-Irlanda. 
A partire da SABATO 4 FEBBRAIO DMAX canale 52 sarà di nuovo il “tempio” televisivo del rugby in Italia, con la diretta in chiaro in esclusiva di tutti i 15 match del torneo, che saranno visibili anche in live streaming sulla piattaforma OTT di Discovery DPLAY, attraverso il canale dedicato D-RUGBY.
Torna anche ilRUGBY SOCIAL CLUB con i suoi protagonisti,capitanati da Daniele Piervincenzi, affiancato in studio dalla leggenda azzurra Mauro Bergamasco e da Paul Griffen, oltre che dall’arbitro federale Maria Beatrice Benvenuti. Saldi al microfono per telecronache e commento tecnico le due colonne Vittorio Munari e Antonio Raimondi, confermato Chef Rubio, in collegamento dagli stadi dove giocheranno gli Azzurri: l’Olimpico di Roma per le 3 gare in casa contro Galles, Irlanda e Francia, Twickenham per la sfida contro l’Inghilterra, Murrayfield per la Scozia. Nei pre e post partita, approfondimenti, interviste ai protagonisti della giornata, ospiti internazionali e incursioni dei talent più popolari di Discovery.  
Per un’offerta dedicata sempre più fruibile e allargata, le partite dell’Italia si potranno rivedere on-demand su DPLAY, la piattaforma che offrirà anche gli highlights dell’Italia a fine gara. Inoltre, sul sito www.dmax.it spazio a contenuti esclusivi, highlights, classifiche per tutta la durata del torneo.
La Nazionale Italiana Rugby muove i primi passi nell’RBS 6 Nazioni 2017 radunandosi al Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” di Roma dove gli Azzurri convocati dal CT Conor O’Shea lavoreranno sino a mercoledì prima di rientrare ai Club per gli impegni del week-end e ritrovarsi nuovamente il 29 gennaio nella Capitale per le prime due sfide del calendario, entrambe in calendario allo Stadio Olimpico: domenica 5 febbraio debutto contro il Galles, sabato 11 febbraio bis contro l’Irlanda.
Questi i trentadue atleti convocati per l’RBS 6 Nazioni 2017:  
Piloni
Pietro CECCARELLI (Zebre Rugby, 5 caps)
Dario CHISTOLINI (Zebre Rugby, 15 caps)
Lorenzo CITTADINI (Aviron Bayonnais,  53 caps)
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby, 9 caps)
Sami PANICO (Patarò Calvisano, 6 caps)
Tallonatori
Tommaso D’APICE (Zebre Rugby, 11 caps)
Ornel GEGA (Benetton Treviso, 8 caps)
Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 82 caps)
Seconde linee
George Fabio BIAGI (Zebre Rugby, 14 caps)
Joshua FURNO (Zebre Rugby, 36 caps)
Marco FUSER (Benetton Treviso, 16 caps)
Federico RUZZA (Zebre Rugby, esordiente)
Andries VAN SCHALKWYK (Zebre Rugby, 8 caps)
Flanker/n.8
Marco BARBINI (Benetton Treviso, 2 caps)
Simone FAVARO (Glasgow Warriors, 33 caps)
Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby, 3 caps)
Francesco MINTO (Benetton Treviso, 31 caps)
Sergio PARISSE (Stade Francais, 121 caps) – capitano
Abraham Jurgens STEYN (Benetton Treviso, 6 caps)
Mediani di mischia
Giorgio BRONZINI (Benetton Treviso, 3 caps)
Edoardo GORI (Benetton Treviso, 56 caps)
Marcello VIOLI (Zebre Rugby, 2 caps)
Mediani d’apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Treviso, 27 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby, 15 caps)
Centri
Tommaso BENVENUTI (Benetton Treviso, 37 caps)
Tommaso BONI (Zebre Rugby, 2 caps)
Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs, 25 caps)*
Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 84 caps)
Ali
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby, 5 caps)
Angelo ESPOSITO (Benetton Treviso, 8 caps)
Giovambattista VENDITTI (Zebre Rugby, 38 caps)
Estremi
Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby, 6 caps)
Back to top button