Rugby

La Rugby Roma fa 90

La Rugby Roma festeggia oggi i suoi primi 90 anni. Auguri.

Roma, 21 Ottobre 2020 – La Rugby Roma, il più titolato club della capitale, è stata fondata in Via di Villa Torlonia n.10, nel quartiere Nomentano, proprio 90 anni fa: il 21 ottobre 1930.

Esso nacque nell’elegante casa romana dell’ambasciatore cavalier dottor Adolfo Vinci, Regio Ispettore Generale dell’emigrazione.

Qui i suoi quattro figli (Eugenio, Paolo, Francesco e Piero) ed alcuni loro amici sottoscrissero l’atto costitutivo della società.

Tra i fondatori c’erano anche Goffredo ed Ernesto Nathan, figlio e nipote del celebre Sindaco di Roma e il regista Romolo Marcellini.

Tra loro anche i fratelli Vinci, già giocatori della nazionale italiana di rugby sin dal suo primo incontro ufficiale, che si era svolto a Barcellona nel 1929.

Negli anni ’30 la nuova squadra conquistò subito i suoi primi due, storici, scudetti (1935 e 1937), interrompendo il predominio della Amatori Milano.

E nel 1934 tutti i suoi giocatori apparvero nel film “Stadio” di Carlo Campogalliani, sceneggiato dal suddetto Marcellini.

Un’altra epoca d’oro è stata quella dei due scudetti consecutivi del 1948 e del 1949, arrivati anche grazie agli indimenticabili Paolo Rosi (futuro cronista RAI) e Buby Farinelli.

Seguirono decenni di alterne fortune fino al 2000, quando la Rugby Roma è ridiventata Campione d’Italia per la quinta e ultima volta.

Tantissimi sono coloro che si sono avvicendati in maglia bianconera in novant’anni di storia, “per la gloria del nome”, come recita il motto del club. Impossibile citarli tutti.

Consentiteci, però, di fare un’eccezione per uno di loro, che questa redazione sportiva si pregia di annoverare tra le sue file: Giacomo Mazzocchi.

Alla Rugby Roma e alla sua tradizione vanno i sentiti auguri di www.attualita.it, con l’auspicio di nuovi fasti per la palla ovale della Città Eterna.

Back to top button