Rugby

Rugby Eccellenza ottava giornata – Il Cammi Rugby Calvisano viene raggiunto in testa alla classifica dal Marchiol Mogliano

Il Femi-Cz Rovigo non centra il bonus mete, ma si porta a 4 punti dai primi.

rovigo_padova_rugby

Roma, 4 gennaio  – I due big match dell’ottava giornata dell’Eccellenza, che vedevano le prime della classifica affrontarsi tra di loro, hanno messo in evidenza come Marchiol Mogliano, con una gara di rimonta, ha battuto i campioni d’Italia del Cammi Calvisano per 23-20, mentre il Femi-Cz Rovigo, pur gestendo il punteggio per tutta la gara, non è riuscita a segnare la quarta meta per il punto di bonus aggiuntivo.  A L’Aquila, invece, il Lafert San Donà si impone per 27-49; nota positiva per gli abruzzesi è stata la quarta meta venuta nel recupero con Erbolini che vale un prezioso punto ai fini della classifica.

Il Marchiol Mogliano soffre per tutto il match, va sotto nel punteggio fino al 20-13,  ma al 67’ la meta di Boni, trasformata da Barraud, gli regala il successo e il primo posto in coabitazione con Calvisano a 31 punti. Il Cammi  ha avuto il merito di imprimere alla gara un ritmo molto alto, che gli ha consentito per tutto il primo tempo di essere efficace e di segnare due mete, al 1’ con Canavosio e al 38’ con Bergamo. Per i padroni di casa unici punti sono venuti da due piazzati di Barraud (5’ e 32’). Nella ripresa, era il Marchiol ad andare in meta al 2’ con Van Zyl e la partita si riapriva. Scambio di piazzati tra Violi (52’) e Barruad (55’) e partita inchiodata sul 20-16 per Calvisano. A dieci minuti dal termine Boni (seconda meta stagionale) segnava di forza la marcatura del 23 -20 con trasformazione di Barraud.

Il Femi-Cz Rovigo gioca con concretezza e senza sbavature, gestisce lo score in piena sicurezza già dal primo tempo chiuso sul 14-3 con le mete di Enrico Cerccato e Caffini (trasformate entrambe da Basson), ma resta imbrigliata nella difesa delle Fiamme Oro Roma. La terza meta per i rodigini viene ad opera di Mahoney che di forza rompe un placcaggio sulla bandierina, ma nei restanti 15 muniti non c’è più la forza di andare in meta per la quarta segnatura. Sul finale, invece, reagiscono le Fiamme oro Roma che, in pieno recupero, vanno in meta con Massaro (alla sua quarta meta stagionale). Finisce 19-10 per Rovigo che si porta a 27 punti in classifica.

Il Lafert San Donà, al contrario, non ha avuto difficoltà a portare a casa la vittoria con bonus. Finisce 27-49, con 7 mete tutte trasformate da Cornwell. Per L’Aquila grinta e determinazione hanno consentito di non mollare e di segnare nei minuti finali due mete (Santillo e Erbolini) valide per la conquista del punto di bonus.

Eccellenza, VIII^ Giornata – 3-4 Gennaio 2015

Marchiol Mogliano – Cammi Calvisano, 23 – 20  (4-1)

Femi Cz Rugby Rovigo – Fiamme Oro Roma,  19 – 10  (4-0)

L’Aquila Rugby Club – Lafert Rugby San Donà,   27 – 49  (1-5)

Ima Pol. Lazio Rugby 1927 Petrarca Rugby Padova,  06 – 11  (1-4)

Rugby Viadana – R. C. I Cavalieri Prato,  46 – 00  (5-0)

Classifica: Cammi Rugby Calvisano e Marchiol Mogliano punti 31; Femi-Cz Rugby Rovigo punti 27; Fiamme Oro Roma e Rugby Viadana punti 24; Lafert San Donà punti 21; Petrarca Rugby Padova punti 17; Ima Lazio Rugby punti 15; L’Aquila Rugby Club punti 5; R.C. I Cavalieri Prato punti 0.

Prossimo Turno 10/11 Gennaio 2015

Lafert San Donà – Ima Lazio Rugby; Cammi Rugby Calvisano – Rugby Viadana; Petrarca Rugby Padova – L’Aquila Rugby Club; R. C. I Cavalieri Prato – Femi Cz Rovigo; Fiamme Oro Roma – Marchiol Mogliano.

I TABELLINI.

Mogliano V.to, Stadio “Maurizio Quaggia”

Domenica 4 Gennaio 2015 – ore 15,00

MOGLIANO RUGBY Vs RUGBY CALVISANO 23–20 (6-17)

Marcatori: pt.: 1′ meta Canavosio, tr. Seymour (0-7); 5′ C.p. Barraud (3-7); 19′ C.p. Seymour (3-10); 32′ C.p. Barraud (6-10) 38′ meta Bergamo, tr. Seymour (6-17).   st.: 42′ meta Van Zyl, tr. Barraud (13-17); 52′ cp. Violi M. (13-20); 55′ C.p. Barraud (16-20); 67′ meta Boni, tr. Barraud (23-20) .

MOGLIANO RUGBY: 15 Van Zyl , 14  Onori, 13 Ceccato Enrico, 12 Boni(73′ sost. Benvenuti), 11 Pavan Riccardo, 10 Barraud, 9 Endrizzi (77′ sost. Semenzato), 8 Halvorsen, 7 Saccardo, 6 Filippucci (v. Cap.)(77′ sost. Maso), 5 Bocchi (73′ sost. Van Vuren), 4 Cicchinelli, 3 Rouyet(69′ sost. Appiah), 2 Gega(77′ sost. Gatto), 1 Ceccato Andrea (Cap.) (65′ sost. Buonfiglio)

a disp.: 16 Gatto, 17 Buonfiglio, 18 Appiah, 19 Maso, 20 Van Vuren, 21 Semenzato, 22 Sperandio, 23 Benvenuti

All.: Properzi, Galon

RUGBY CALVISANO: 15 De Jager, 14 Di Giulio, 13 Canavosio(63′ sost. Chiesa), 12 Castello (cap), 11 Bergamo, 10 Seymour, 9 Violi M.(79′ sost. Ambrosio), 8 Steyn, 7 Mbandà (70′ sost. Zdrilich), 6 Belardo (72′ Gavazzi temp., 75′ Belardo fine giallo), 5 Beccaris, 4 Cavalieri, 3 Costanzo, 2 Ferraro (75′ sost. Gavazzi), 1 Panico( 70′ sost. Morelli).

All.: Guidi

arb.: Liperini (Livorno)

g.d.l.: Blessano (Montebelluna), Giovannelli (La Spezia)

quarto uomo: Brescacin (Treviso)

Cartellini: 65′ Ferraro per gioco pericoloso(Calvisano)

Man of the match: Gega (Mogliano)

Calciatori: Seymour tr. 3/3; Barraud 4/4.

Note: Giornata nuvolosa ma non eccessivamente fredda, ter o pesante ma in buone condizioni, spettatori circa 1500. Consegnata ad inizio match da Romano Mazzanti una maglia firmata da tutta la rosa e staff, alla carriera di Augusto Allori, che ha preso la decisione di smettere con il rugby professionistico giocato.

Punti conquistati: Mogliano Rugby 4 , Rugby Calvisano 1

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – domenica 4 gennaio 2015

Eccellenza, VIII giornata

FEMI-CZ RUGBY ROVIGO DELTA V FIAMME ORO RUGBY 19-10

Marcatori: p.t. 4′ m. Ceccato tr. Basson (7-0), 26′ m. Caffini tr. Basson (14-0), 41′ cp. Benetti (14-3); s.t. 22′ m. Mahoney non tr. (19-3), 40′ m. Massaro tr. Thomsen (19-10)

Femi-CZ Rugby Rovigo Delta: Basson, Pavanello (19′ st. Van Niekerk), Majstorovic, Menon, Farolini, Rodriguez (33′ st. Lubian L.), Frati (28′ st. Bronzini), De Marchi, Lubian E. (33′ st. Zanini), Caffini (37′ st. Maran), Montauriol, Boggiani, Ravalle (19′ st. Pozzi), Ceccato (cap.) (19′ st. Mahoney), Quaglio (28′ st. Balboni).

All. Frati

Fiamme Oro Rugby: Barion (23′ st. Sapuppo), Sepe, Forcucci , Massaro (cap.) , Bacchetti, Canna (26′ st.Thomsen), Benetti (23′ st. Marinaro), Duca (26′ st. Amenta), Favaro (13′ st. Naka), Zitelli (10′ st. Balsemin), Sutto, Mammana, Ceglie (6′ st. Di Stefano), Vicerè (27′ Cerqua), Cocivera (21′ st. Favaro).

All. Presutti

arb.: Bertelli (Ferrara)

g.d.l. Pennè (Milano), Franzoi (Venezia)

quarto uomo: Cusano (Vicenza)

Cartellini: 11′ st. giallo Cocivera (Fiamme Oro)

Man of the match: Ruffolo (Rovigo)

Calciatori: Basson 2/3 (Rovigo), Benetti 1/2 (Fiamme Oro), Thomsen 1/1 (Fiamme Oro)

Note: giornata soleggiata, 7° circa, terreno in discrete condizioni ma leggermente scivoloso. Spettatori circa1200. Prima del fischio d’inizio vi è stata una cerimonia per il ventesimo anniversario della prematura scomparsa dell’agente Stefano Casotti, atleta che ha militato tra le fila della Rugby Rovigo Delta e delle Fiamme Oro Rugby. Il comitato degli amici ed ex compagni di squadra di Stefano ha consegnato una targa commemorativa alla squadra delle Fiamme Oro. A seguire il Presidente della squadra della Polizia di Stato, Armando Forgione, ha donato la maglia numero 10 di Stefano, personalizzata per l’occasione, al signor Giampietro Casotti, ex dirigente di entrambe le Società, padre di Stefano.

Punti conquistati in classifica: Femi-CZ Rugby Rovigo Delta 4; Fiamme Oro Rugby 0

L’Aquila, stadio “Tommaso Fattori”, 4 gennaio 2015

Campionato nazionale Rugby d’Eccellenza – VIII giornata

L’AQUILA RUGBY CLUB – LAFERT R. SAN DONA’ 27-49 (12-21)

Marcatori. Primo tempo: 3′ m Vian tr Cornwell; 6′ m Santillo nt; 19′ m Preston tr Cornwell; 26′ m Subrizi tr Bonifazi; 40′ m Furlan tr Cornwell. Secondo tempo: 7′ cp Bonifazi; 10′ m Dotta tr Cornwell; 20′ m Giovanchelli tr Cornwell; 27′ m Bertetti tr Cornwell; 35′ m Santillo tr Forte; 38′ m Seno tr Cornwell; 40′ m Erbolini nt.

L’AQUILA RUGBY CLUB: Bonifazi (32′ st Erbolini), Santillo, Mattoccia, Panetti, Palmisano, Matzeu (11′ st Forte), Picone (1′ st Leone), Boccardo, Lofrese, Catelan (16′ st Ceccarelli), Cialone (16′ Fiore), Caila, Subrizi (36′ st Sebastiani), Cocchiaro (1′ st Iovenitti), Breglia (20′ st Fagnani). All.: Di Marco

LAFERT SAN DONA’: Dotta, Furlan, Iovu, Bertetti (30′ st Seno), Damo (27′ st Cincotto G.), Cornwell, Patelli (20′ st Zanet), Bernini, Vian, Preston, Sala, Koroi (30′ st Ardila Ayala), Filippetto (27′ st Masarin), Giovanchelli (27′ st Cincotto A.), Zanusso (25′ st Coletti, 30′ st Dal Sie).

All.: Wright.

Arb: Meconi.

Cartellini: 13′ pt giallo Picone (L’Aquila); 37′ giallo Bernini (San Donà); 59′ giallo Lofrese (L’Aquila)

Man of the match: Bernini (San Donà)

Calciatori: Cornwell (San Donà) 7/7; Bonifazi (L’Aquila) 2/3; Forte (L’Aquila) 1 / 2.

Note: giornata di sole, terreno pesante, spettatori 800 ca.

Punti conquistati in classifica: L’Aquila Rugby Club 1 – Lafert San Donà 5

Tags
Close