Neve

Olimpiadi Invernali di Pechino – La Brignone vince la medaglia di Bronzo!

Dopo l’Argento dello slalom gigante, vince il Bronzo

Roma, 17 febbraio 2022 – La combinata alpina femminile alle Olimpiadi Invernali di Pechino, si conclude con la medaglia di Bronzo di Federica Brignone.

La sedicesima in queste olimpiadi .

COMBINATA ALPINA FEMMINILE
Nella combinata alpina femminile alle olimpiadi di Pechino, di scena la Valanga Rosa italiana, con Nicol Delago, Marta Bassino, Elena Curtoni e Federica Brignone, già Medaglia d’Argento nello slalom gigante di Pechino.
Nel corso della gara, vanno fuori Nicol Delago, Marta Bassino nello slalom, Elena Curtoni nella discesa.
Ma nella seconda manche, esce anche una delle favorite, la campionessa Usa Mikaela Shiffrin.
A contendersi la gara, le svizzere Michelle Gisin che si aggiudica la medaglia d’Oro, quella d’Argento Wendy Holdener e sul terzo scalino, sale la valdostana Federica Brignone, che vince la medaglia di Bronzo, portando all’Italia la sedicesima medaglia.

Dopo il SuperG ero delusa e stanca, della serie ‘voglio andare a casa’, ma poi mi sono rinfrancata un po’ e allenandomi in slalom mi sono detta: ‘Sono ai Giochi faro tutto quello che posso!’. Ed eccomi qua. Avere già due medaglie è sicuramente fantastico” ha dichiarato Federica Brignone, aggiungendo, tra l’altro “In questa gare bisogna cercare di sciare al meglio ma senza troppi rischi. Nello slalom sono partita forte ma poi ho tenuto”.

Entusiasta il presidente del Coni Malagò che ha detto “Straordinaria Federica! Una prova spettacolare in una gara difficilissima. Una medaglia fortissimamente voluta e cercata. Fede ha dimostrato di essere una sciatrice clamorosamente completa”.”E non è finita. Ora testa e cuore al Team Event di sabato dove la Brignone con gli altri azzurri può veramente, e ancora una volta, fare la differenza“.

CLASSIFICA MEDAGLIE
Ad oggi, sul medagliere generale italiano si contano 16 medaglie.
L’Italia, conta 2 medaglie d’Oro, 7 Argento e 7 Bronzo, che nel numero di medaglie, fa affermare l’Italia al 6° posto.

 

Back to top button