Neve

Mondiali Sci Alpino, Valanga Italrosa

Goggi d’argento, 4 italiane fra le prime 10

Roma, 5 febbraio 2019 – Quattro ragazze italiane fra le prime 10, Argento per Sofia Goggi. L’Italsci rosa sul tetto del mondo. Questo il bilancio sensazionale della prima giornata di gare ai Mondiali di sci alpino in svolgimento ad Aare , Svezia, da oggi fino al 17 febbraio.
Si conferma così il trend indicato ai Giochi Olimpici coreani dell’anno scorso quando l’Italia si aggiudicò l’oro della discesa libera con Sofia Goggi ed il bronzo nello Slalom Gigante con Federica Brignone.
Sofia è stata ad un niente dalla conquista dell’oro cedendo all’americana superfavorita Micaela Shiffrin, per soli due centesimi di secondo. Un niente.
La ragazza bergamasca che ha gareggiato poco perché reduce da infortunio, è partita per terza su un tracciato accorciato per via delle condizioni della pista. Il fatto non l’ha avvantaggiata in quando lei nasce discesista pura senza alcun paletto fra lei e l’arrivo.
Ha svolto una gara perfetta con un paio di sbavature iniziali. Si è comunque insediata al primo posto e lì è rimasta in attesa delle altre. Sorridente, ma preoccupata. Serena solo quando scendevano le altre azzurre, tutte brave ed a pochissimi centesimi, in particolare Nadia Fanchini rimasta a lungo terza.
Fintanto che a guastare la festa, al cancelletto di partenza non è giunta la regina mondiale dello sci, Micaela Shiffrin. Una discesa mozzafiato la sua con il tempo su e giù attorno a quello dell’azzurra. Alla fine era più brava per l’inezia di 2 centesimi di secondo. La bergamasca Falchini perdeva il bronzo; la sorprendente romana-piemontese Francesca Marsaglia diventava settima, mentre la milanese Federica Brignone, degna figlia del mito sciatorio Maria Rosa Quario, era decima.
Quattro azzurre fra le prime dieci del mondo è davvero storia.
La gara è stata interrotta per la drammatica uscita di pista di Ingrid Vonn . La statunitense grande protagonista degli ultimi anni era alla sua penultima gara prima del ritiro. Dopo poco la partenza inforcava a più di 100 chilometri all’ora una porta e volava rovinosamente verso la rete. Spariva alla vista. Gara interrotta ed arrivo dei soccorsi con tutte le atlete con le mani nei capelli temendo il peggio. Fortunatamente, dopo un quarto d’ora, le immagini hanno mostrato la stella statunitense in piedi sana e salva che scendeva sugli sci verso il traguardo sulle proprie gambe.
Domani seconda giornata di gare ad Aare alla stessa ora, le 12.30.
In programma lo slalom gigante maschile con gli azzurri Dominic Paris e Christof Innerhofer tra i favoritissimi.

Tags
Close