Ciclismo

Ciclismo: 103° Tour de France

ciclismo chris froome tour de france 16Roma, 12 luglio – Prima ricognizione dopo 9 tappe della 103° edizione del Tour, approfittando del primo giorno di riposo, col grande favorito Froome già in maglia gialla.

Si perché dopo le prime tappe iniziali, dove c’è stata la fantastica tripletta di Cavendish, alla seconda frazione pirenaica il britannico Chris Froome ha ingranato la quarta creando già un discreto solco con i suoi rivali più accreditati.

Curioso il podio attuale con tre britannici ai primi tre posti della classifica, con Yates e Martin rispettivamente a 16’’ e 19’’ dalla maglia gialla, in altri tempi una gerarchia impensabile per il ciclismo internazionale mentre i rivali più tradizionali come Quintana, Rodriguez e Valverde al momento resistono con distacchi entro il minuto.

Discorso a parte per i due big dell’Astana, laddove Nibali si è presentato col solo intento di prepararsi per l’impegnativo tracciato olimpico di Rio de JaneIro e Fabio Aru che sta limitando i danni in 13° posizione ad 1’23’’ da Froome.

Possiamo anche capire che per il sardo, alla prima esperienza nella Grande Boucle, qualche problemino legato all’approccio può anche starci e comunque nulla è perduto in vista del Ventoux il prossimo 14 luglio e successivamente delle Alpi, ma sullo Squalo siciliano ci è sembrata una gestione approssimativa per un corridore del suo livello che non può stare in 37° posizione a circa 35’ dal primato!

Si può giustificare tutto nel ciclismo moderno che vive di obiettivi unici e precisi nell’arco di una stagione, però c’è un limite a tutto nel rispetto di posizioni acquisite.

Registriamo infine il mesto commiato di Contador, che ha ammainato bandiera bianca domenica scorsa nella dura tappa di Andorra pagando un prezzo salatissimo a due cadute avvenute nelle prime tre tappe del Tour.

Da oggi si ricomincia con Froome grande favorito e vedremo se ci sarà la forza ed il coraggio di rendergli la vita difficile, anche se il team Sky appare forte e ben organizzato.

Appuntamento alla prossima ricognizione e Buon Tour a tutti.  

Tags
Close