Ciclismo

Ciclismo, Tour de France: Brividi Froome prima delle Alpi.

ciclismo frome francia 17Roma, 16 luglio 2017 – Tutto inalterato a sei tappe dalla fine del 104° Tour de France, alla vigilia dell’ultimo giorno di riposo, ma la maglia gialla Froome ha dovuto stringere i denti per una foratura che lo ha attardato a circa 40 km. dall’arrivo.
Una frazione molto temuta di 189 km. con molti saliscendi e la rampa del Col de Peyra Taillade, con pendenze medie del 7%, sulla quale l’idolo di casa Bardet  ha attaccato approfittando dell’incidente di Froome.
Il britannico ha cambiato repentinamente bici e con buona freddezza è riuscito a rientrare annullando una trentina di secondi di svantaggio iniziale, lasciando tutto invariato in classifica generale prima della terza e decisiva settimana.
Rispetto all’ultima nostra ricognizione il tre volte vincitore del Tour ha ripreso il simbolo del primato approfittando di una distrazione di Aru, imbottigliato a 5 km. dall’arrivo nella frazione di sabato scorso, ricacciandolo al secondo posto nella generale a 18”.
Nulla è perduto per il nostro portacolori, ma certamente dovrà tentare il colpo tra mercoledì e giovedì sulle mitiche salite del Galibier e dell’Izoard anche perchè Froome avrà dalla sua la crono di Marsiglia sabato prossimo prima della passerella finale di Parigi.
A completare il giudizio sugli azzurri in gara, ottimo secondo posto per Diego Ulissi e gran balzo in avanti di Caruso che raggiunge la decima posizione in classifica a ridosso di Contador, mentre cala il sipario su uno dei, presunti, favoriti della vigilia e cioè Quintana giunto staccato a più di quattro minuti dal gruppo maglia gialla. 
Back to top button