Ciclismo

Ciclismo. Chiusi i giochi al Giro!

alberto contador 2015Penultimo appuntamento con gli appassionati di grande ciclismo al 98° Giro d’Italia ed ennesima dimostrazione di forza del padrone del Giro, ossia Alberto Contador.
Roma, 28 maggio – In conclusione della 18° tappa con arrivo a Verbania lo spagnolo  e maglia rosa Alberto Contadori ha guadagnato un minuto e tredici secondi sulla coppia dell’Astana, Landa e Aru, portando il vantaggio a tre tappe dalla conclusione rispettivamente a 5’15’’ e 6’05’’.
Ci si aspettava qualcosa dalla frazione di oggi, ma francamente non immaginavamo la maglia rosa così determinata in virtù anche delle ultime due tappe con arrivi in salita a Cervinia ed al Sestriere.
Si ha la sensazione che Contador  abbia voluto dare  una “lezione” ai suoi più diretti avversari  che all’indomani della momentanea perdita della maglia rosa a Jesolo lo avevano attaccato approfittando di una sua caduta. Senza esagerare, ma con grande classe, lo spagnolo ha letteralmente dominato l’ultima settimana cominciando sabato scorso con una sontuosa cronometro per arrivare fino ad oggi.
Come detto mancano ancora i due tapponi finali e nel ciclismo può sempre succedere di tutto, però, oggettivamente, riteniamo che il “pistolero” non abbia più problemi ed anzi in proiezione Tour si annuncia già come uno dei maggiori favoriti per il successo finale.
Per rimanere alla stretta cronaca, oggi grande vittoria di un ritrovato Gilbert, corridore di assoluto spessore, alla sua seconda vittoria in questo Giro, che ha dimostrato di avere rispetto per la nostra corsa  pur non rientrando minimamente nel pronostico del successo finale.
Ha corso con grande impegno e si è tolto delle belle soddisfazioni regalandoci numeri di altissima scuola.
Aspettiamo quindi questo gran finale nella speranza di vedere spettacolo sulle grandi montagne, specialmente sul Colle delle Finestre, cima Coppi a 2178 mt, dopodomani.
Noi ci aggiorniamo alla prossima settimana per un commento finale di questa splendida kermesse rosa e buon finale di Giro a tutti.
Tags
Close