Ciclismo

Ciclismo: 103° Tour de France – Aggiornamento

ciclismo cavendish tour 2016Roma, 19 luglio 2016- Secondo aggiornamento dalle strade del Tour e niente di nuovo sotto il sole, nel senso che il britannico Froome rimane e consolida la sua maglia gialla.

La scorsa settimana c’eravamo lasciati col fresco primato conseguito dal leader del team Sky ed oggi al secondo giorno di riposo, prima delle ultime decisive cinque tappe, siamo a ribadire lo strapotere di Froome legittimato dalle ultime frazioni.

A dire il vero nella tappa del Ventoux, il giorno della festa nazionale in Francia, la maglia gialla aveva perso il primato per un incredibile incidente capitatogli a 1200 mt. dall’arrivo dove una macchina dell’organizzazione ha fatto da “tappo” facendolo cadere con conseguente rottura della sua bicicletta.

Un po’ tutti hanno visto le immagini televisive dove il britannico ha tentato in tutti i modi di raggiungere l’arrivo, anche a piedi di corsa, stante la difficoltà di avere vicino a se la propria ammiraglia per il cambio bici.

La giuria internazionale ha ritenuto opportuno annullare i distacchi verificatisi all’arrivo riconoscendo l’oggettiva situazione creatasi per problemi organizzativi, dovuti ad un sovraffollamento dei tifosi in prossimità della vetta.

Ad ogni modo, nonostante lo scomodo precedente, siamo del parere che è stato giusto non penalizzare ulteriormente la maglia gialla che da par suo ha ribadito nella crono del giorno dopo chi sia al momento il più forte.

Da segnalare nella tappa di sabato il quarto successo di Cavendish, che sempre più si sta avvicinando al record assoluto di tappe vinte al Tour al momento detenuto da Eddy Mercks e, quasi di pari passo, la terza vittoria di ieri di Peter Sagan sempre più maglia verde.

Nel ribadire che Fabio Aru, al suo primo Tour, si sta ben comportando in decima posizione a 5’18’’ da Froome e che Nibali sta proseguendo questa sua particolare preparazione in vista della gara Olimpica del prossimo 6 agosto, deludente al momento la prestazione di Quintana mentre ottima la gara di Mollema, secondo a 1’47’’ dal primato.

Da domani ultimi fuochi con le Alpi che diranno, alla terza settimana, una parola definitiva sul terzo successo di Froome o su qualche eventuale sorpresa.

Aggiornamento a lunedì prossimo col commento finale della Grande Boucle.  

Tags
Close