Brasile 2014

Mondiali Brasile 2014: nel Gruppo B l’Olanda è prima, il Cile secondo

L’Olanda batte anche il Cile e chiude il gruppo B al primo posto e a punteggio pieno. I cileni passano come secondi.

GRUPPO B – Arena Corinthians, San Paolo – Ore 18.00 CET

OLANDA-CILE 2-0

OLANDA (4-3-3): Cillessen; Janmaat, De Vrij, Vlaar, Blind; Wijnaldum, De Jong, Sneijder (75′ Fer); Robben, Kujt (89′ Kongolo), Lens (69′ Depay). Ct Van Gaal.

CILE (3-4-1-2): Bravo; Silva (70′ Valdivia), Medel, Jara; Isla, Aránguiz, Díaz, Mena; Gutiérrez (46′ Beausejour); Vargas (81′ Pinilla), Sánchez.  Ct Sampaoli.

Arbitro: Bakary Gassama (Gambia)

Marcatori: 77′ Fer, 92′ Depay

San Paolo, 23 giugno – Robben, che finora è senza dubbio il miglior giocatore del Mondiale, trascina l’Olanda alla terza vittoria in altrettante gare e al primo posto del gruppo B a punteggio pieno. Un privilegio che le consentirà di affrontare la seconda del gruppo A negli ottavi il 29 giugno a Fortaleza. Il Cile, invece, perde la sfida per la testa del girone e incassa un 2-0 forse bugiardo e maturato nell’ultimo quarto d’ora della partita grazie ai gol di Fer e Depay, che come contro l’Australia è entrato e ha segnato. Belle notizie, dunque, per Van Gaal, che contro il Cile aveva dovuto fare a meno dell’infortunato Martins Indi e dello squalificato Van Persie. La sua squadra gli ha dimostrato di essere impermeabile alle assenze e di riuscire comunque a portare a casa il risultato. L’unico insostituibile degli olandesi, però, appare lo scatenato Robben ammirato finora in Brasile. Dai suoi piedi nascono gol, giocate e fantasia, mentre il fisico gli regala un dinamismo invidiabile. Lo stesso che contro il Cile lo ha portato a fare il fantastico contropiede a tutto campo che ha mandato in gol Depay al 92’.

Per l’Olanda, dunque, tre vittorie in altrettante gare, con dieci gol segnati e tre subiti. Unica nota negativa per Van Gaal la prestazione di Sneijder, ancora pessima. Evidente quanto sembri un pesce fuor d’acqua in questa Olanda del 2014.

Back to top button