Brasile 2014

Mondiali Brasile 2014 – La Germania non si ferma mai: Germania – Francia 1-0

I tedeschi eliminano la Francia con uno striminzito 1-0 e si presentano alla loro quarta semifinale Mondiale consecutiva.

QUARTI DI FINALE – Estadio Maracanà, Rio de Janeiro – Ore 18:00 CET

GERMANIA – FRANCIA:  1-0 (13′ Hummels)

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Hummels, Boateng, Howedes; Schweinsteiger, Khedira; Muller, Kroos (92′ Kramer), Ozil (83′ Goetze); Klose(69′ Schurrle). CT: J.Low

FRANCIA (4-3-3): Lloris; Debuchy, Varane, Sakho (72′ Koscielny), Evra; Pogba, Cabaye (73′ Remy), Matuidi; Valbuena (85′ Giroud), Benzema, Griezmann. CT: D. Deschamps

AMMONITI: Khedira e Schweinsteiger (Ger)

ABRITRO: N.Pitana

Rio De Janerio, 4 luglio – La Germania approda per la quarta volta consecutiva alla semifinale di un Mondiale battendo una Francia compatta ed ordinata ed attende l’esito di Brasile-Colombia per conoscere il suo ultimo ostacolo prima della ambita finale.

I tedeschi arrivano al match odierno con due grosse novità: il ritorno del capitano Lahm sulla fascia destra e l’inserimento negli undici titolari del laziale Miroslav Klose. Dall’altra parte, la Francia conferma il collaudato 4-3-3 e si affida alla compattezza dei suoi centrocampisti (Pogba, Cabaye e Matuidi) per supportare il bomber del Real Madrid Benzema.

La partita inizia con un grande equilibrio tra le due formazioni europee, con la prima occasione che capita intorno al decimo sui piedi di Benzema: la girata di prima del bomber francese fa la barba al palo di Neuer. La Francia cerca di alzare il baricentro ,ma al tredicesimo arriva come un fulmine a ciel sereno il gol dei tedeschi: su punizione di Kroos è Hummels a svettare, spostando Varane che lo marcava e battendo imparabilmente il portiere Lloris. Dal gol in poi la Germania cerca di mantenere il possesso palla e di abbassare i ritmi, lasciando nel restante spezzone di primo tempo solo una grande occasione ai galletti, quando sul diagonale di Valbuena Neuer compie una grande respinta che Benzema non riesce a ribattere in rete per pochi centimetri.

Nella ripresa gli uomini di Deschamps cercano disperatamente di trovare il pari, ma gli inserimenti dei centrocampisti bleus, autentico punto di forza della Francia in questo Mondiale, vengono letteralmente annichiliti dalla pressione dei mediani tedeschi. Le occasioni migliori, non a caso, arrivano solo nel finale di partita: un paio di volte è Schurrle, subentrato a Klose, a sfiorare il 2-0 (con Lloris decisivo nella prima occasione), poi la palla del pari capita tra i piedi di Benzema proprio verso lo scadere dei quattro minuti di recupero; il tiro dell’attaccante del Real Madrid , potente e abbastanza preciso sul primo palo, è però murato con una parata di puro istinto del portiere Neuer. La fine della partita promuove la Germania alla sua quarta semifinale consecutiva in un Mondiale, mentre una buona Francia rimette i propositi di fasi finali ai prossimi Europei che giocherà in casa.

Gary Lineker , ex bomber inglese, diceva che il calcio è un gioco semplice, dove si gioca in 22 persone per 90′, ed alla fine vince sempre la Germania: magari non ci ha preso, ma sicuramente ci è andato vicino.

 

Tags
Close