Brasile 2014

Mondiali Brasile 2014: Atto finale

Cresce l’attesa per la finale, con gli argentini che invadono Rio sognando il terzo successo mondiale e i tedeschi che puntano al quarto titolo. Le probabili formazioni.

Germania-Argentina, a voi la finale. Chi sarà ad alzare al cielo la Coppa più ambita del mondo tra Lahm e Messi? Quale dei due capitani diventerà il successore dei tanti prestigiosi che l’hanno alzata negli ultimi Mondiali? L’attesa cresce come l’ansia dei tifosi delle due squadre, con gli argentini che stanno invadendo Rio de Janeiro, tanto che si presume che domenica sera saranno in centotrentamila sulla spiaggia di Copacabana e dintorni. Con il biglietto o senza, ovviamente, ma l’idea di andare a vincere la Coppa in casa del Brasile è talmente stuzzicante da spingerli a partire comunque. E per i padroni di casa, calcisticamente parlando anche padroni del Sudamerica, sarebbe davvero uno smacco veder trionfare a Rio i loro rivali di sempre dopo che, nel 1950, videro fare la stessa cosa agli uruguaiani. Per questo, nonostante il 7-1 della semifinale, tifano per la Germania.

Quest’ultima a Rio dovrebbe presentarsi con la formazione vista nelle ultime uscite: Neuer tra i pali, capitan Lahm terzino destro, Boateng e l’immenso Hummels (uno dei migliori difensori del torneo) al centro della difesa e lo stopper riciclato terzino Howedess a sinistra. A centrocampo, a protezione della retroguardia, Schweinteiger e Khedira; poco più avanti il sorprendente Kroos, Mueller (c’è sempre un Mueller nelle vittorie della Germania, dicono in patria e lui spera che sia vero) e Ozil, in attacco Klose, che a distanza di dodici anni giocherà la sua seconda finale mondiale dopo quella del 2002 eguagliando Pelè, il più grande degli idoli di casa.

Anche l’Argentina darà fiducia agli uomini visti nelle ultime gare. Romero tra i pali, Zabaleta, Demichelis, Garay e Rojo in difesa; l’immenso Biglia e Mascherano (uno dei giocatori più tosti, carismatici e decisivi, per la proprio formazione, del torneo) a centrocampo; Perez e Lavezzi sulle fasce; Messi e Higuain in attacco. Intanto il procuratore del Ct Sabella ha fatto sapere che il suo assistito lascerà la panchina della nazionale comunque andrà a finire.

A voi il pallone. E che la finale abbia inizio.

Close