Calcio

Serie A – La Juventus batte l’Empoli e riprende la sua corsa – PAGELLE JUVENTUS

Dopo lo stop del turno infrasettimanale contro il Genoa, la Juve vince a Empoli e ritorna a dettare legge in Serie A

Empoli, 1 novembre – La Juventus vince 2-0 ad Empoli e si riporta in carreggiata per la vittoria finale della Serie A Italiana, tornando a distanza di sicurezza dalla Roma. I gol dei bianconeri sono di Pirlo e di Morata, con un paio di prodezze di Buffon a salvare il clean-shit di Madama. La Juventus, con questa vittoria, sale a quota 25, con tre punti in più della Roma, e si prepara al decisivo incontro di Champions contro l’Olympiakos.

PAGELLE:

Buffon: 7 – Decisivo, se non fenomenale, in più di una occasione. Nel primo tempo salva lo 0-1 su Pucciarelli, nel finale dice no a Tavano che potrebbe riaprire tutto sull’1-2.

Ogbonna: 6,5 – Buona prova, dimostra d’aver superato l’incertezza di Genoa; va anche al tiro e dimostra una mentalità decisamente positiva. Esce, al 45′, dopo un fortuito scontro con Chiellini.

dal 46′ Lichtsteiner: 6 – Dimostra di non essere esattamente a suo agio nel ruolo di centrale. All’inizio trema, poi riesce ad adattarsi ed a concludere la partita in maniera positiva.

Bonucci: 6,5 – Non lancia in maniera precisa come al solito, ma dalle sue parti si vede pochissimo Empoli, segno che la sua prestazione difensiva è comunque di tutto rispetto.

Chiellini: 5,5 – Un paio di sue leggerezze mettono la Juventus in difficoltà. Per il resto sfiora la rete, ma dimostra poca lucidità in fase di appoggio.

Pereyra: 6,5 – Provato da Allegri sulla fascia destra, si mostra molto attivo e riesce a superare con facilità Mario Rui. Allegri sta riuscendo a ritagliargli una bella fetta di campionato in un ruolo che non era ancora del tutto suo.

Vidal: 5,5 – Un giallo, parecchi errori e poca lucidità di inserimento. Se vi si unisce una percentuale di tackle persi abbastanza alta, si capisce come non sia più il giocatore in grado di far saltare gli schemi dello scorso anno.

Pirlo: 6,5 – Non ancora il Pirlo dei bei tempi, ma il suo gol su punizione sblocca una partita che si stava facendo più insidiosa del solito. Enorme classe, anche se c’è ancora da aspettare il suo vero ritorno.

Marchisio: 6,5 – Un palo, un gol mangiato e tantissima costanza. E’ il centrocampista più attivo della Juventus, finalmente riproposto nel ruolo di incursore che gli è più congeniale, grazie al ritorno di Pirlo in cabina di regia.

Asamoah: 6,5 -All’inizio non bene, poi cresce e mette in difficoltà tutti i suoi avversari sulla fascia sinistra. Un secondo tempo al di sopra delle righe, fino al colpo che lo costringe ad abbandonare per Padoin.

dall’ 81′ Padoin: s.v.

Giovinco: 6,5 – Pur senza segnare, crea moltissimi grattacapi alla difesa empolese. Dimostra la sua enorme qualità saltando spesso l’uomo e trovando più di uno spunto decisamente interessante.

dal 68′ Tevez: 7 – In appena 22 minuti sfiora il gol, mette a ferro e fuoco la difesa dell’Empoli e serve l’assist del 2-0 a Morata. Decisivo.

Morata: 7 – Segna un gol capolavoro e dimostra una classe al di fuori del comune. Già nel primo tempo, comunque, aveva giocato una partita decisamente positiva, mettendo in serie difficoltà la difesa dei toscani.

All. Massimiliano Allegri: 7 – Risponde con una bella Juventus alle critiche del post-Genoa. Poco spettacolo, certo, ma anche tantissima concretezza. Ed i punti con la Juventus di Conte sono esattamente gli stessi.

Back to top button