Calcio

Serie A. Domani Napoli-Roma ed Empoli-Juventus. In serata l’Inter

Tre anticipi di campionato che possono dire molto per la classifica.

napoli roma

Roma, 31 ottobre – Alle 15.00 di sabato 1 novembre Napoli e Roma si ritrovano al San Paolo per la prima volta dopo la tragica scomparsa di Ciro Esposito.

Garcia e Benitez, dunque, pensano anzitutto a smorzare i toni della sfida.

Comincia il tecnico giallorosso, che invita tutti a  vivere una sana giornata di calcio: “Il Napoli è forte e in casa lo è ancor di più. Io sono concentrato sul fatto di fare in modo che siamo operativi sul campo, perché sappiamo che sarà già abbastanza difficile. Andiamo con ambizione, faremo in modo di giocare una bella partita e tornare con un risultato positivo. Per me il calcio deve essere una festa, ci deve essere amicizia, rispetto degli altri colori. Il bello del calcio è che siamo riuniti intorno alla stessa passione, questo deve far riflettere, deve dare cose positive. Una famiglia non si deve fare scrupoli nel portare il bambino allo stadio. Domani, ma anche al ritorno, è una bella opportunità per mostrare che ognuno pensa positivo e con molto rispetto”. Poi parla della partita: “Una gara che non è mai prevedibile. Loro hanno qualità soprattutto offensiva e i numeri lo dimostrano. Hanno alcune difficoltà in difesa, poi c’è l’aspetto fisico più che altro. Quando due squadre come noi o come loro giocano ogni tre giorni c’è sempre un punto interrogativo. Abbiamo solo 3 giorni dall’ultima partita, quindi non sapremo chi sarà meglio dal punto di vista atletico. Dovremo essere al 100%, se c’è un calo dovremo approfittarne”.

Sulla stessa lunghezza d’onda è Benitez: “Le due società, noi allenatori, tutti dobbiamo solo parlare di calcio, di uno spettacolo bellissimo. È questo il messaggio più importante e il modo migliore per onorare la memoria di Ciro. La Roma è una squadra con un ottimo allenatore, ha palleggio, velocità, segna molto e subisce poco, è veloce nelle ripartenze. Ma dipenderà anche da come noi saremo in grado di gestire la partite. La rabbia del pareggio di Bergamo deve essere incanalata positivamente, senza rimpianti, ma concentrandoci sulla Roma”.

Alle 18.00 si giocherà Empoli-Juventus, alle 20.45 Parma-Inter. Domenica tutte le altre.

Guarda anche
Close
Back to top button