Calcio

Serie A: Conferme e smentite nella 2° giornata.

Finisce in pareggio il derby romano.

Roma, 1 settembre 2019

Si completa la seconda giornata del massimo campionato di serie A, con a ridosso la prima sosta per gli impegni della Nazionale di Mancini per le qualificazioni europee, col disturbo del mercato calciatori che terminerà domani 2 settembre alle 22.

C’era molta attesa per il big-match dello Stadium tra Juventus e Napoli e già commentato ieri dal collega Bovaio, ma altrettanto viva era l’attenzione per l’inusuale derby della Capitale, per la collocazione del calendario, terminato con un pareggio per 1-1 con reti di Kolarov su rigore e Luis Alberto.

Partita spettacolare sin dalle prime battute con sei pali colpiti, quattro dalla Lazio e due dalla Roma, buona intensità di gioco con i biancocelesti più collaudati e la Roma che col suo giovane centrocampo ha cercato di contrastare le geometrie dei tenori della Lazio. Il vantaggio dei giallorossi, su un ineccepibile rigore per fallo di mano di Milinkovic, è stato poi recuperato nella ripresa proprio dal centrocampista serbo laziale che ha rubato un pallone al connazionale Kolarov, fino ad allora il migliore dei suoi, mandando in porta Immobile che poi ha favorito la ribattuta in goal di Luis Alberto. Rammarico per i laziali, in alcune circostanze un po’ troppo leziosi, e prospettive di buon lavoro per Fonseca che oggi ha dovuto cambiare l’assetto studiato in settimana per l’infortunio in riscaldamento di Zappacosta. Sprazzi di Correa e Luis Alberto con Lazzari coinvolto nella manovra solo nel finale per la Lazio, mentre per la Roma Zaniolo e Pellegrini su tutti con Kolarov un gradino più sotto.

Detto degli anticipi con i primi squilli di Bologna e Milan per 1-0, rispettivamente su Spal e Brescia, la giornata ha evidenziato risultati non proprio scontati come le vittorie in trasferta del Torino contro l’Atalanta per 2-3, Zapata (2), Bonifazi, Berenguer e Izzo dimenticando l’eliminazione dall’Europa League, del Verona a Lecce per 0-1, Pessina, e del Parma contro l’Udinese per 1-3, Lasagna, Gervinho, Gagliolo e Inglese, mentre da pronostico l’Inter ha vinto a Cagliari per 1-2, Lautaro, Lukaku e Joao Pedro soffrendo forse più del lecito, con le vittorie in casa del Sassuolo sulla Sampdoria per 4-1, Berardi (3), Traorè e Pulgar e del Genoa sulla Fiorentina per 2-1, C.Zapata, Kouamè e Pulgar.

Adesso, come detto, la sosta che consentirà di poter sistemare alcuni organici anche per la chiusura della tarantella del calcio-mercato e poi con la ripresa del 14/15 settembre ricomincerà anche la sarabanda europea con la Champions e l’Europa League.

Classifica dopo la 2° giornata:

Juventus, Inter e Torino, 6; Lazio, Bologna, Genoa e Verona, 4; Sassuolo, Milan, Napoli, Parma, Udinese, Atalanta e Brescia, 3; Roma, 2; Fiorentina, Lecce, Cagliari, Spal e Sampdoria, 0.

 

 

Tags
Close