Calcio

Serie A. Benitez: “Troppa pressione intorno al Napoli”

Il tecnico azzurro difende i suoi dopo i fatti di Berna.

Roma, 25 ottobre 2014 – Stavolta l’Europa League ha fatto male al Napoli, che in passato aveva usato il torneo per risollevarsi dalle delusioni del campionato. Non solo per la sconfitta di Berna con lo Young Booys, ma anche (e forse soprattutto) per la successiva, feroce, contestazione alla squadra da parte dei suoi tifosi, con tanto di finestrini del pullman frantumati e molta paura. Un clima che, alla vigilia di Napoli-Verona di domani pomeriggio (in campo alle 18.00) Benitez non capisce e non tollera: “Dopo tre vittorie ed un pareggio, una sconfitta, può capitare. Dopo la partita eravamo tutti dispiaciuti per la sconfitta, ma non ci sono dubbi che quello che è successo a Berna è inaccettabile e non ha senso, perché noi lavoriamo per il Napoli e per la città, i nostri veri tifosi lo sanno. Tutti vogliamo un Napoli vincente, ma metterci ulteriore pressione non aiuta. D’altronde il mercato è finito e questa è la rosa. Poi io ci continuo a mettere tutto me stesso. Io sono qui per costruire qualcosa nel tempo. Questa rosa è più giovane, ha più qualità rispetto a due anni fa. Proviamo a giocare un calcio propositivo e a migliorare tutto, settore giovanile e strutture comprese”.

Poi Benitez ricorda a tutti i traguardi stagionali del suo Napoli: “Siamo ancora in corsa su quattro fronti e possiamo fare molto bene, a patto però di recuperare la voglia di vincere e giocare più spesso come nel secondo tempo con l’Inter. Per adesso ci manca la tranquillità e la convinzione per ribaltare certe situazioni e per gestirne altre. Dovremo lavorare sulla testa dei giocatori per tornare ai livelli dell’anno scorso”.

Guarda anche
Close
Back to top button