Calcio

Serie A. Argentini d’Italia

tevez classificaLa classifica marcatori è dominata dai campioni del grande paese sudamericano.
Roma, 19 gennaio – Il girone di andata si è concluso più o meno come previsto. Juve e Roma ai primi due posti, il Napoli al terzo insieme alla sorprendente Sampdoria (che attende con gioia l’arrivo di Eto’o). Poi l’altra sorpresa, la Lazio, protagonista di un ottima prima parte di campionato che ha fatto ricredere e zittire quei suoi sostenitori che in estate chiedevano le dimissioni del ds Tare per un calcio mercato, a loro dire, insufficiente. Subito dietro la Fiorentina (che però ha 7 punti in meno dell’anno scorso), quindi l’altra bella sorpresa di stagione, il Genoa, calato solo nelle ultime 5 gare dopo un avvio entusiasmante. Le deludenti Inter e Milan sono dietro insieme all’ottimo Palermo di Iachini; poi il Sassuolo di Di Francesco, incredibilmente in alto in classifica e addirittura davanti a squadre più accreditate all’inizio del torneo come Udinese, Verona e Torino. In coda Empoli, Chievo, Atalanta e Cagliari si giocheranno la salvezza fino alla fine, mentre le due squadre fanalino di coda (Cesena e Parma) sembrano già con un piede in B.
Ma quello che veramente sorprende è la classifica marcatori. Nei primi quattro posti, infatti, troviamo solo calciatori argentini: lo juventino Tevez, primo con 13 gol; l’interista Icardi, il napoletano Higuain e il palermitano Dybala secondi con 10 a testa. Li seguono l’altro napoletano Callejon (spagnolo) e il milanista Menez (francese) con 9 ciascuno e il nostro Di Natale con 8. Argentina al potere, dunque, e forse non è un caso, vista l’enorme capacità di adattamento che i calciatori di quella nazione hanno nella nostra sia a livello calcistico, sia nella vita di tutti i giorni. In fondo gli argentini di oggi sono quasi tutti figli dei nostri emigranti di ieri, come ricordava lo stesso Ivano Fossati nella sua celebre canzone “Italiani d’Argentina”, parafrasando la quale, a proposito della classifica marcatori del campionato, viene da dire “Argentini d’Italia”.
Tags
Close