Calcio

Serie A – anticipi 11° giornata. Corsa a due.

La Roma batte il Napoli che si stacca dalla vetta. Per lo scudetto è Juve-Inter.

Roma, 2 novembre  – La Juve e l’Inter continuano a vincere e allungano sul Napoli, che in estate doveva giocarsi lo scudetto con loro e che, invece, dopo 11 giornate è a 11 punti dai bianconeri e a 10 dai nerazzurri. In casa del Torino la Juve vince ancora di misura (1-0 con gol di De Ligt) e suntuosa prestazione di Higuain, decisivo. L’Inter passa a Bologna in rimonta con doppietta di Lukaku dopo il gol di Soriano. Il gol della sesta vittoria nerazzurra in sei trasferte arriva su rigore al 91’. Notevole l’impatto di Lukaku sul campionato italiano: per lui 9 gol in 11 gare. Nel pomeriggio la Roma ha battuto il Napoli 2-1 all’Olimpico al termine di una partita belle e piena di emozioni: Zaniolo segna il quarto gol consecutivo nelle ultime quattro gare e merita la nostra copertina, Kolarov si fa parare il rigore del possibile 2-0, il Napoli colpisce traversa e palo nella stessa azione, Veretout segna il rigore del raddoppio giallorosso e poi Milik accorcia le distanze. In attesa delle gare di domani, il terzo successo consecutivo della Roma in una settimana la lancia al terzo posto e a +4 sullo stesso Napoli, che non vince da troppo tempo e che in difesa balla moltissimo. La partenza di Albiol non è stata compensata dall’arrivo di Manolas e Koulibaly ha sofferto il cambio di compagno di reparto. L’assenza dell’infortunato Allan a centrocampo pesa moltissimo, mentre Fonseca e i suoi reduci hanno dimostrato di saper fronteggiare alla grande l’emergenza infortuni che ha colpito la Roma. Mancini si è dimostrato un buon mediano e insieme a Veretout dà equilibrio alla squadra. Pastore, ottimo contro il Napoli, è rinato e Dzeko è sempre più il leader della squadra. Complimenti, ma ora occhio all’euforia, che alla Roma, in passato, ha spesso giocato brutti scherzi.

Back to top button