Calcio

Serie A – 9° giornata. Promossi e bocciati

Bene Milano e Napoli. Male Roma. Imprese di Verona, Benevento e Udinese.

Roma, 29 novembre 2020 – Il Milan “l’è un gran Milan”. Bene anche l’Inter e il Napoli. Meritano la citazione le imprese del Verona, del Benevento e dell’Udinese. Ancora male la Juventus, l’Atalanta e la Fiorentina, alle quali si aggiungono le romane e il Sassuolo.

PROMOSSI

Il Milan – Altro giro altra vittoria. E con questa sono 7 in 9 partite. I rossoneri sconfiggono la Fiorentina, restano imbattuti e si confermano in testa alla classifica. E senza Ibra.

L’Inter – Super alla grande la trasferta di Sassuolo anche senza Lukaku, in panchina in vista della Champions. Senza di lui ci pensano gli altri e il Sassuolo è agganciato.

Il Napoli. Batte 4-0 la Roma e gioca la partita perfetta, con Insigne che apre la quaterna su punizione. Come se Maradona (presente in una grande gigantografia allo stadio) lo guidasse dall’alto.

Il Verona – Vincere sul campo dell’Atalanta è un’impresa. E il Verona la fa con una condotta di gara attenta e puntale. Juric ha imbrigliato il maestro Gasperini.

Il Benevento – Impresona anche dei campani. L’1-1 con la Juventus fa tanto morale e autostima. La citazione tra le promosse di giornata è d’obbligo.

L’Udinese – Alzi la mano chi si aspettava la vittoria in casa della Lazio. L’Udinese la conquista grazie ad una gara ordinata, alla micidiale precisione sotto porta e ad un avversario un po’ distratto.

BOCCIATE

La Juventus – Continua a stare più tra le bocciate che tra le promosse. Segno proprio che le cose non vanno. Soprattutto quando manca C.Ronaldo. Senza di lui solo pareggi. Per di più contro Crotone, Verona e Benevento.

L’Atalanta – L’impressione è che quest’anno la Champions sta frenando l’Atalanta, che affonda in casa contro il Verona di Juric, che di Gasperini conosce tutti gli schemi e i loro segreti.

La Fiorentina – Prandelli è partito male con la Fiorentina, che continua a sbandare. Anche se stavolta perde contro un avversario, il Milan, che era quanto di peggio potesse capitarle.

La Lazio – Approccia male alla partita con l’Udinese, va sotto e non riesce più a riprendersi. Sconfitta brutta, deludente e inattesa. Di quelle che fanno male.

La Roma. Nella serata di Maradona, si cala perfettamente nel ruolo della vittima sacrificale. Sbaglia tutto, ne prende 4, ma ha gli alibi di Dzeko e Pellegrini appena recuperati dal Covid, di Mancini e Veretout persi già nel primo tempo e di un avversario perfetto.

Il Sassuolo – Crollano le quotazioni del Sassuolo di fronte all’Inter. Ma come dice De Zerbi: “In un processo di crescita come il nostro ci stanno le cadute, basta che poi ci si riprende subito”.

Domani sera il turno si chiuderà con Genoa-Parma e Torino-Sampdoria.

Back to top button