Calcio

Serie A, 36° giornata. Promossi e bocciati. Classifica

Vincono tutte le prime della classifica. Genoa e Fiorentina sono salve.

Roma, 12 maggio 2021 – L’Inter batte una Roma che avrebbe meritato il pareggio. Ma che ha pagato i soliti errori difensivi e la troppa imprecisione sotto porta.

In coda si salvano Genoa e Fiorentina. Al Cagliari manca un punto. In ballo ancora il Torino, lo Spezia e il Benevento. E domenica ci saranno Spezia-Torino e Benevento-Crotone.

PROMOSSI

Il Napoli – Un rullo compressore. Travolge l’Udinese con un netto 5-1 e mantiene il suo quarto posto. Bravo Gattuso. E senza tutti quegli infortunati chissà dove sarebbe ora.

Il Milan – Va sul settebello a Torino, mantiene il secondo posto insieme all’Atalanta e i tre punti di vantaggio sulla Juventus, quinta. Ancora una vittoria e la qualificazione in Champions è fatta.

L’Atalanta – Netto 2-0 al Benevento e secondo posto consolidato. Ormai è una certezza. Anche per la Dea con altri tre punti è Champions sicura.

La Juventus e Buffon – Nel momento più nero si risveglia in casa del Sassuolo anche grazie al suo portierone, che para un rigore a Berardi e dà il là ad un successo che mantiene in vita le speranze di andare in Champions.

La Lazio – Le va dato atto che non molla mai. Anche contro il Parma conquista la vittoria all’ultimo secondo utile, stavolta con Immobile, aiutato da tre rimpalli favorevoli.

Il Genoa – Vince a Bologna con un gran gol di Zappacosta e un rigore di Scamacca, due protagonisti della stagione. Si salva con due giornate di anticipo. Il miracolo di Ballardini è compiuto. Ora Preziosi lo tenga.

La Fiorentina – Dopo tanto penare si salva con due giornate di anticipo pareggiando a Cagliari. Il minimo sindacale rispetto a quelle che erano le aspettative della vigilia del campionato.

BOCCIATI

Il Torino – Il 7-0 che subisce in casa dal Milan è umiliante. Una figuraccia che il Torino doveva assolutamente evitare. E la salvezza non è ancora raggiunta, anzi.

Il Sassuolo – Dopo tanti elogi va dietro la lavagna. Aveva l’occasione di affossare una Juve in crisi e di superare la Roma. Non la sfrutta. Ma l’impressione è che il sorpasso sia solo rimandato alle prossime, ultime, due giornate.

RIMANDATI

La Roma – Perde in casa dell’Inter, ma avrebbe meritato il pareggio per le tante occasioni che ha creato e fallito nel secondo tempo per sfortuna (il palo di Dzeko) e bravura degli avversari. Vedi il salvataggio di Ranocchia su El Shaarawy.

Lo Spezia – Va due volte in vantaggio sul campo della Samp e due volte viene raggiunto. Bene da una parte, male dall’altra e salvezza ancora da conquistare.

CLASSIFICA: Inter 88; Atalanta e Milan 75; Napoli 73; Juventus 72; Lazio 67; Roma 58; Sassuolo 56; Sampdoria 46; Verona 43; Bologna e Udinese 40; Fiorentina r Genoa 39; Cagliari 36; Torino e Spezia 35; Benevento 31; Parma 21; Crotone 18.

Lazio, Torino, Verona, Crotone 1 partita in meno

Back to top button