Calcio

Serie A,  35ma giornata 2018.  Tutto deciso per Scudetto e Champions? CLASSIFICA

Roma, 29 aprile 2018 – Giornata, la 35ma di campionato, forse decisiva sia per lo scudetto che per la Champions e forse anche per la salvezza.

Il clou deI pomeriggio era indubbiamente la gara del Franchi dove la Fiorentina ha detronizzato il Napoli per 3-0, tripletta del “cholito” Simeone, restituendo, indirettamente, il vantaggio di quattro punti alla Juventus. Gli azzurri partenopei hanno pagato l’espulsione da ultimo uomo dell’eroe dello Stadium Koulibaly, dopo appena otto minuti, con l’aggravante di un cambio, Tonelli per Jorginho, che ha privato la squadra del suo playmaker abituale, pur di ricostituire la linea a quattro in difesa.

Forse la pressione di vincere a tutti i costi per esorcizzare la mazzata finale di San Siro ha condizionato un gruppo non abituato a gestire tali situazioni e la cattiveria sportiva della Juventus non si compra al supermercato.

In serata prestazione di spessore della Lazio che vince contro il Torino in trasferta per 01, rete di Milinkovic. I biancocelesti hanno giocato con grande personalità ed hanno conseguito un risultato anche stretto se pensiamo al rigore sprecato da Luis Alberto e ad altre  occasioni fallite per un soffio, rischiando praticamente niente ed allungando il passo, al pari della Roma, sull’Inter ora indietro di quattro punti. Un’ ultima annotazione purtroppo negativa, gli infortuni muscolari di Immobile e Radu a rischio forte di stagione chiusa; nei prossimi giorni gli esami strumentali chiariranno i tempi di recupero.

Nel dettaglio ecco i risultati delle altre partite:

Crotone-Sassuolo, 4-1 (Trotta-2-, Simy-2-, Berardi rig.), Atalanta-Genoa, 3-1 (Barrow, Cristante, Ilicic, Veloso), Benevento-Udinese, 3-3 (Viola, Coda rig., Sagna, Widmer, Lasagna-2-), Bologna-Milan, 1-2 (Calhanoglu, Bonaventura, De Maio), Verona-Spal, 1-3 (Valoti, Fares aut., Felipe, Kurtic), Sampdoria-Cagliari, 4-1 (Praet, Quagliarella, Kownacki, Ramirez, Pavoletti).

Ecco la classifica a tre giornate dal termine:

Juventus, 88; Napoli, 84; Roma e Lazio, 70; Inter, 66; Atalanta, 58; Milan, 57;  Sampdoria, 54; Fiorentina, 52; Torino, 47; Genoa, 41; Bologna, 39; Sassuolo, 37; Udinese e Crotone, 34; Cagliari, 33; Spal, 32; Chievo, 31; Verona, 25; Benevento, 18.

Guarda anche
Close
Back to top button