Calcio

Serie A, 30°giornata: Promossi e Bocciati.

Vincono tutte davanti, scatto Toro dietro.

Roma, 11 aprile 2021

30°giornata di serie A: Promossi e Bocciati.

Vincono tutte le prime della classe, con una partita in meno per il conseguimento del sogno dell’Inter che mantiene gli undici punti di margine sulla seconda piazza.

Promossi:

l’Inter, che vince per 1-0 contro il Cagliari risolvendo la pratica ad una manciata di minuti dalla fine con i cambi azzeccati da Conte.

C’è un luogo comune negli ultimi tempi riferito al fatto che i nerazzurri non giocano bene, con grosse ghignate da parte dell’allenatore che dopo 9 anni riporterà il tricolore a Milano.

L’Atalanta che vince al Franchi per 2-3 contro la Fiorentina, dimostrando la sua forza e compattezza sopportando anche la pressione di giocare per ultima con un solo risultato da conseguire.

La Lazio, alla quarta vittoria consecutiva, espugna Verona per 0-1 e mantiene le distanze con le prime posizioni.

I biancocelesti sono lontani dalla brillantezza dello scorso anno, tuttavia stanno dimostrando carattere, determinazione, per rimanere in corsa per la Champions.

Coincidenze del calcio: Radu all’andata propizia, con una farfallata, il vantaggio e la vittoria del Verona, oggi fa l’assist vincente per il gran goal di testa di Milinkovic.

Il Napoli, 0-2 fuori casa con la Sampdoria, tiene il passo dopo lo stop nel recupero contro la Juventus e forse sta trovando il centravanti visto il secondo goal consecutivo di Osimhen.

Il Torino, 0-1 in trasferta contro l’Udinese, che vede la salvezza con l’importante vantaggio di 5 punti sul Cagliari terz’ultimo. Nicola è sempre più l’uomo dei miracoli.

La Juventus, 3-1 sul Genoa, al terzo posto con qualche scricchiolio, ancora convalescente in una stagione che potrebbe riservare loro la consolazione della Coppa Italia.

La Roma, 1-0 in casa contro il Bologna, che tiene botta in ottica ritorno contro l’Ajax di giovedì prossimo.

Ampio ricambio da parte di Fonseca, con parecchi titolari risparmiati e discrete risultanze da parte delle seconde linee seppur con qualche rischio di troppo nel primo tempo.

Sembra abbastanza chiaro, al di là di smentite scontate, che l’obiettivo ormai è l’Europa League.

Il Milan, fuori casa 1-3 contro il Parma, che curiosamente fa bottino pieno lontano dal Meazza mentre buca le gare in casa e il tutto senza il condizionamento del pubblico…

Lo Spezia che nel rocambolesco 3-2 contro il Crotone e la sconfitta del Cagliari blinda una meritata salvezza con 10 punti di vantaggio sui sardi.

Bocciati:

Cagliari, Crotone e Parma accomunati ad un destino comune con vista retrocessione, dal momento che i loro sforzi vengono poi vanificati da risultati modesti e insufficienti.

Il Bologna che gioca bene al calcio ma è la classica squadra del “vorrei ma non posso”, con l’atavico problema del goal visto il consumato Palacio e l’ancor giovane Barrow.

La Fiorentina a cui le traumatiche dimissioni di Prandelli hanno complicato oltremodo la situazione. Una squadra che ha buone potenzialità ma che non gioca tranquilla.

Domani sera si chiude la 30° giornata col posticipo Benevento-Sassuolo.

 

Classifica dopo la 30°giornata:

Inter, 74; Milan, 63; Juventus, 62; Atalanta, 61; Napoli, 59; Lazio, 55; Roma, 54; Verona, 41; Sassuolo, 40; Sampdoria, 36; Bologna, 34; Udinese, 33; Genoa e Spezia, 32; Fiorentina,Benevento, 30; Torino, 27; Cagliari, 22; Parma, 20; Crotone, 15.

Torino e Lazio,una partita in meno.

 

 

 

Back to top button