Calcio

Serie A 30° giornata: Scappa la Juve, conferma Atalanta.

Crollano Lazio e Inter, scudetto chiuso?

Roma, 5 luglio 2020. La stagione più anomala della storia della nostra serie A dal 1929 ad oggi, dall’inizio del girone unico, ha certificato che compagini con ricambi accettabili sia in termini numerici che di qualità stanno metabolizzando tutte le difficoltà relative.

Ogni riferimento è puramente voluto in riferimento alla Lazio che ieri sera è crollata nella sua prima sconfitta interna della stagione al cospetto di un Milan, 0-3 il risultato, ordinato, organizzato e con ricambi all’altezza se pensiamo che quando sono usciti Chalanoglu e Ibra sono entrati Paquetà e Rebic. Inzaghi ha dovuto recuperare e poi far entrare elementi al limite dello stare in piedi e con pochi allenamenti sulle gambe. Lo abbiamo detto più volte nei commenti di questa stagione e cioè che il tecnico ha fatto dei miracoli nel tirare fuori dai suoi il massimo possibile e forse anche qualcosa in più. In prospettiva, comunque vada e nell’ottica di una partecipazione in Champions, la società dovrà fare una programmazione e relativi investimenti per non veder vanificare il lavoro fin qui svolto. Fatto questo preambolo la Juventus ha preso il largo vincendo il derby col Torino per 4-1 e ha confermato una nostra sensazione e cioè che alla sesta gara, dopo la ripresa, la preparazione è stata calibrata per poter reggere la pesantezza del clima soprattutto in vista della ripresa Champions di agosto, vero nervo scoperto dei bianconeri.

Nel segnalare lo scivolone interno dell’Inter su un Bologna in rimonta per 1-2, gli altri risultati hanno visto la vittoria della Sampdoria per 3-0 sulla Spal, del Brescia sul Verona per 2-0, del Sassuolo sul Lecce per 4-2 sabato, il pareggio dell’Udinese col Genoa per 2-2 e in trasferta le vittorie della Fiorentina a Parma per 1-2 e dell’Atalanta a Cagliari per 0-1, con conseguente avvicinamento degli orobici al terzo posto dell’Inter distante adesso solo un punto. In tarda serata abbiamo assistito ad una godibilissima Napoli-Roma, 2-1 per i partenopei, con due squadre che per motivi diversi dovevano riscattare il turno precedente. L’attenzione era maggiormente rivolta verso la Roma che giovedì scorso era uscita a pezzi contro l’Udinese e che stasera ha dato segni di ripresa anche da un punto di vista atletico, nonostante il finale che ha premiato una prodezza balistica di Insigne.

Classifica dopo la 30° giornata:

Juventus, 75; Lazio, 68; Inter, 64; Atalanta, 63; Napoli e Roma, 48; Milan, 46; Verona, 42; Bologna, 41; Sassuolo, 40; Cagliari e Parma, 39; Fiorentina, 34; Udinese e Sampdoria, 32; Torino, 31; Genoa, 27; Lecce, 25; Brescia, 21; Spal, 19.

Back to top button