Calcio

Serie A, 28° giornata: vincono tutte in testa.

Crolla la Roma nella ripresa, continua la serie positiva del Napoli.

Roma, 29 giugno 2020. Giornata importante quella appena conclusa con l’ennesima conferma dell’Atalanta che batte l’Udinese in trasferta per 2-3, con grande rammarico per la Roma che scivola col Milan al Meazza per 2-0 e vede allontanarsi il 4° posto Champions distante ora nove punti. In tarda serata rocambolesca vittoria dell’Inter fuori casa a Parma per 1-2; fino al 82° stava meritatamente perdendo poi due colpi di coda di due difensori hanno mantenuto in linea di galleggiamento i nerazzurri. La spalmatura, ormai acclarata nell’insolita ripresa del nostro campionato, è iniziata venerdì scorso col galoppo della Juventus sul Lecce per 4-0 con a seguire sabato il pareggio per 2-2 tra Brescia e Genoa, la vittoria del Cagliari sul Torino per 4-2 e il soffertissimo successo della Lazio sulla Fiorentina per 2-1.

Oggi beneficiata del goal con gare ricche di segnature di ottima fattura. Alle 19,30 NapoliSpal 3-1, Sampdoria-Bologna 1-2, Sassuolo-Verona 3-3, con gli emiliani alla seconda rimonta consecutiva e con recuperi all’ultimo istante dopo S.Siro di mercoledì scorso.

Dicevamo della Lazio che ha ripreso per i capelli una partita che si era messa male per almeno un’ora di gioco, complice un’ottima Fiorentina che era andata in vantaggio con una prodezza di Ribery a metà primo tempo. I biancocelesti hanno stretto i denti e nella seconda frazione, dopo aver subito una traversa colpita dai viola, hanno tirato fuori il carattere e nel finale hanno preso i tre punti fondamentali per cullare ancora qualche piccola speranza tricolore. Il ribaltone ha avuto l’imprimatur di un rigore di Immobile e di una magia di Luis Alberto. Dopo quasi quattro mesi d’inattività la Lazio ha perso quella fluidità, quella brillantezza, che al momento della sospensione le stava dando quel quid in più su Juventus ed Inter. Inzaghi dovrà raschiare il fondo del barile, complice una rosa corta, per tenere alto il morale ovviando anche a infortuni che stanno tenendo fuori giocatori importanti.

La Roma si è sciolta nella seconda metà della ripresa, anche stavolta all’origine una sbavatura in appoggio difensivo che ha consentito ai rossoneri di penetrare in area e trafiggere un indomito Mirante, ultimo dei giallorossi ad arrendersi. Vedremo nelle prossime gare se la condizione fisica migliorerà; certo adesso bisognerà guardarsi in primis dal Napoli, mentre i punti di vantaggio sul Milan potrebbero bastare.

Classifica dopo la 28° giornata:

Juventus, 69; Lazio, 65; Inter, 61; Atalanta, 57; Roma, 48; Napoli, 45; Milan, 42; Parma e Verona, 39; Cagliari, 38; Bologna, 37; Sassuolo, 34; Fiorentina e Torino, 31; Udinese, 28; Sampdoria e Genoa, 26; Lecce, 25; Spal e Brescia, 18.

Tags
Back to top button
Close