Calcio

Serie A – 23° giornata. Promossi e bocciati. Classifica

L’Inter stravince il derby e va in fuga. Conferme per Lazio e Atalanta.

Roma, 21 febbraio 2021 – Lukaku (1 rete al Milan e 40 gol in 50 partite con l’Inter) e Lautaro (doppietta nel derby) meritano la prima pagina di questa 23ma giornata, che si chiuderà domani sera con Juventus-Crotone (20.45).

Tutte bocciate le reduci dall’Europa League: Milan, Napoli e Roma. Forse anche a causa dell’impegno europeo ravvicinato, che le aveva viste tutte impegnate in trasferta, con i conseguenti ritorni a casa nella nottata di giovedì.

PROMOSSI

Lukaku-Lautaro – Con i loro gol e la loro intesa stendono il Milan e lanciano l’Inter in fuga in vetta. Promossi anche Handanovic (determinante sull’1-0) e Conte, che incarta il derby a Pioli.

Gli Inzaghi – Contro la Sampdoria Simone conquista la centesima vittoria sulla panchina di una Lazio mentre Pippo inchioda la Roma sullo 0-0 con una tattica difensiva che paga.

L’Atalanta – Vince un altro scontro diretto, dà spettacolo e ha il secondo miglior attacco del campionato. Citazione particolare, stavolta, per Muriel, Gosens e Romero.

Ballardini e Nicola – Con loro il Genoa e il Torino sono rinati. I rossoblu di “Zio Balla” pareggiano in extremis con il Verona (2-2) dimostrando di avere le stesse doti con le quali il Torino di Nicola vince 1-0 a Cagliari: carattere, grinta e determinazione. Si confermano allenatori di sicuro affidamento.

Prandelli e la Fiorentina – Con umiltà, lavoro e pazienza ha dato un’anima alla Fiorentina e a quel Vlahovic che può diventare un campione: 3-0 allo Spezia e avanti tutta.

BOCCIATI

Pioli – Cade nella trappola tattica di Conte, che si chiude e colpisce in contropiede. Per il Milan, alla quarta sconfitta nelle ultime 8 partite, il 3-0 nel derby è pesante da digerire, così come la lezione tattica subita da Pioli.

Il Napoli – Ne prende 4 a Bergamo e perde la sesta partita delle ultime 12. Le assenze sono una parziale attenuante per una caduta inattesa e che genera molte polemiche.

La Roma – Non vince a Benevento nonostante giochi in superiorità numerica per buona parte della gara. Fonseca mette tutti gli attaccanti che ha, ma la confusione regna sovrana, anche per merito dei campani.

Di Francesco – Perde anche con il Torino uno scontro diretto che non doveva fallire e dopo quasi tre mesi senza successi viene esonerato per far posto a Semplici.

Il Parma – Passa dal 2-0 al 2-2 in casa con l’Udinese. La salvezza è sempre più lontana e l’arrivo di D’Aversa non ha cambiato le sorti della squadra.

CLASSIFICA

Inter 53; Milan 49; Roma 44; Lazio, Atalanta 43; Juventus 42; Napoli 40; Sassuolo 35; Verona 34; Sampdoria 30; Genoa 26; Bologna, Fiorentina, Udinese, Benevento 25; Spezia 24; Torino 20; Cagliari 15; Parma 14; Crotone 12.

Juventus 2 partite in meno

Napoli 1 partita in meno

Guarda anche
Close
Back to top button