Calcio

Serie A – 19° giornata. Promossi e bocciati.

E’ la giornata di Atalanta, Verona e Udinese. Bocciate le milanesi e il Napoli. Rimandata la Roma, che deve smetterla di farsi male da sola.

Roma, 24 gennaio 2021 –  La Roma, tra le polemiche, è terza alle spalle delle milanesi, entrambe bocciate in questo turno come il Napoli. In coda c’è l’effetto-Ballardini per il Genoa, che esce dalle ultime tre posizioni.

PROMOSSI

L’Atalanta – La Dea è tornata. Schianta il Milan a S.Siro e dimostra di saper volare anche senza il “Papu” Gomez. Tutti sono utili, nessuno è indispensabile. Forse tranne Gasperini, che la società ha fatto bene ad appoggiare nella “querelle” con l’argentino.

L’Udinese – E’ vero che l’Inter ha lasciato molto a desiderare, ma la caparbietà dei friulani ha fatto il resto e il pareggio è più che meritato. Citazione particolare per il portiere Musso, autore di una parata prodigiosa su Lautaro.

Il Verona – Che impresa! Batte 3-1 in rimonta il Napoli e si porta a ridosso delle grandi. Nella cooperativa del gol di Juric segnano tutti, ma Di Marco e Zaccagni un po’ di più. E occhio a Barak, che è bravo davvero.

La Juventus – Due a zero al Bologna come vuole la migliore tradizione casalinga bianconera contro le squadre medio-piccole. Una normalità ritrovata, dal sapore antico, ai tempi di Pirlo.

Borja Mayoral – Dopo tutte le discussioni sul caso-Dzeko, con quest’ultimo mandato in tribuna da Fonseca, B.Mayoral aveva la grande responsabilità di non farlo rimpiangere. Ci è riuscito come meglio non avrebbe potuto. Con una doppietta e una prestazione da applausi. Fonseca, sentitamente, ringrazia.

Ballardini e il Genoa – Da quando è tornato “zio Balla” il vecchio Grifone ha fatto 11 punti in 6 partite. L’uomo giusto al posto giusto. Con lui è rinato anche Destro, autore del gol della vittoria contro il Cagliari, sulla quale c’è pure la firma di Perin, autore di due parate strepitose.

La Lazio – Batte 2-1 in rimonta il Sassuolo, conquista la quarta vittoria consecutiva e sale ancora in classifica, con Immobile che segna il suo 150° gol in A. Continua il momento positivo della squadra e del suo bomber, decisivo anche stavolta.

BOCCIATI

Le milanesi – Brutto, doppio, passo falso per le milanesi. Il Milan ha l’attenuante di essere incappato nel ciclone Atalanta. Ma se ambisce allo scudetto non può farsi distruggere così negli scontri diretti. L’Inter non va oltre lo 0-0 a Udine. Conte dice di non sottovalutare nessuno, ma in Friuli i suoi hanno avuto la gambetta molle.

Il Napoli – Ahi, ahi! Che brutta la caduta di Verona. Anche perché dopo due minuti era già in vantaggio. Ma la difesa sbanda paurosamente e fa arrabbiare Gattuso.

Il Cagliari – Ottava sconfitta consecutiva tra campionato e Coppa Italia. Ma il presidente Giulini allunga il contratto a Di Francesco. Ora tocca ai giocatori tirarsi fuori dalle secche delle bassa classifica.

RIMANDATI

La Roma – Contro lo Spezia doveva vincere e ha vinto. Ma quanta sofferenza! La difesa si è fatta altri 3 gol da sola e anche davanti si continua a sbagliare troppo. Per stavolta va bene così. Ma urgono più attenzione dietro e più concretezza in attacco. E bisogna anche chiarire i rapporti tra Fonseca e Dzeko.

Back to top button