Calcio

Serie A – 16° giornata. Promossi e bocciati

E’ la giornata di Sampdoria e Spezia, che bocciano l’Inter e il Napoli. La Juventus vince in casa del Milan. La Roma si avvicina alla vetta.

Roma, 6 gennaio 2021 – La Juventus vince in casa del Milan e accorcia la classifica. L’Inter perde a Genova e fallisce il sorpasso. La Roma è sempre più terza e si avvicina alla vetta: -4 dal Milan; -3 dall’Inter, che affronterà domenica. Ma più che le squadre la 16ma giornata della Serie A mette in vetrina i singoli, che con le loro imprese le aiutano a vincere. Chiesa, Borja Mayoral, Immobile, Di Marco, Audero e Nzola. Con questi ultimi due che firmano le imprese di Sampdoria e Spezia.

PROMOSSI

Chiesa e la Juventus – Il primo firma la bellissima doppietta che aiuta la seconda ad imporsi con autorevolezza per 3-1 sul campo del Milan e ad accorciare, così, la classifica. Mai dare per spacciata la Juventus.

Audero e la Sampdoria – Sullo 0-0 Audero para un rigore a Sanchez e poi fa tante altre parate importanti. E’ decisivo nell’inattesa vittoria per 2-1 della Sampdoria contro l’Inter.

Nzola e lo Spezia – L’attaccante è forte ed è il punto di riferimento dello Spezia, che si appoggia a lui in ogni azione offensiva. E Nzola lo trascina alla clamorosa vittoria di Napoli.

Borja Mayoral e la Roma – Doppietta e rigore procurato, con il secondo gol bellissimo. Borja Mayoral non fa rimpiangere Dzeko. Contro le medio-piccole la Roma non sbaglia un colpo: 31 punti conquistati su 36. Ma domenica si dovrà confermare contro l’Inter.

Immobile e la Lazio – Contro la Fiorentina doveva vincere e vince, con Immobile che segna ancora. I tre punti servono per rimpinguare la classifica e regalare un po’ di serenità a tutto l’ambiente biancoceleste.

Di Marco e il Verona – Il gol che Di Marco segna a Torino è strepitosamente bello. Uno dei migliori visti finora. E consente al Verona di ottenere il settimo risultato utile in trasferta (3 vittorie e 4 pareggi).

Il Benevento – A Cagliari vince per la quarta volta fuori casa e sale a 21 punti. Tanti quanti ne aveva fatti in tutto il suo primo campionato in A. I complimenti a Pippo Inzaghi sono d’obbligo.

BOCCIATI

L’Inter – Manca Lukaku (che entra nella ripresa) e dopo 8 vittorie consecutive perde in casa della Sampdoria. Sarà un caso? Ranieri nel post partita ha detto: “La sua assenza iniziale ci ha aiutato”. L’Inter appare Lukaku-dipendente.

Antonio Conte – “Oggi la Dea Bendata si è dimenticata di noi” dice dopo la sconfitta con la Samp. Vabbè, ci può stare. Ma Conte si ricordi della fortuna anche quando l’Inter vincerà grazie ad essa.

Il Napoli e Insigne – L’inattesa sconfitta in casa con lo Spezia arriva anche per le tante occasioni sciupate da Insigne ad inizio partita. Giornata no per il Napoli e per il suo capitano.

Il Cagliari e Di Francesco – Perde 2-1 in casa contro il Benevento, per di più dopo essere passato in vantaggio. Non vince da 9 partite e non dà segnali di risveglio. La panchina di Di Francesco è sempre più a rischio.

Il Parma – Perdere in casa dell’Atalanta ci sta. Il problema è che ormai il Parma ne ha perse troppe, con conseguente crollo in classifica. Forse Liverani è arrivato al termine della sua avventura in Emilia.

 

Back to top button