Calcio

Serie A 11° giornata: Cagliari e Lazio da Champions.

Cambia la nobiltà per i posti europei.

Roma, 3 novembre 2019. Dopo i fuochi d’artificio di ieri il completamento della 11° di serie A ha visto la rinascita dell’Udinese, 1-3 in trasferta contro il Genoa, nell’insolita veste del suo temporaneo allenatore, Luca Gotti, che ha già premesso che vorrà tornare a fare il vice allontanando su di se gli scomodi panni di una visibilità che non vuole. A seguire la conferma del Verona, 2-1 in casa sul Brescia, con le presunte grida razziste nei confronti di Balotelli che, inviperito, voleva lasciare il terreno di gioco, il divertente pareggio tra Lecce e Sassuolo, 2-2 in casa dei salentini, ma soprattutto il gran colpo in trasferta del Cagliari contro l’Atalanta per 0-2 con vista Champions per i sardi al nono risultato utile consecutivo. Alle ore 18 pareggio al Franchi tra Fiorentina e Parma per 1-1 ma il colpo gobbo è della Lazio che dopo 30 anni, relativamente al campionato, espugna il Meazza battendo il Milan per 1-2, Immobile, aut. Bastos, Correa.

Gara intelligente ed organizzata quella dei biancocelesti contro forse il miglior Milan della stagione. Molto pressing da parte dei rossoneri, molta dedizione, ma qualità inferiore rispetto ai laziali che in ripartenza hanno risolto la gara a dieci minuti dalla fine concretizzando la quinta palla-goal nella produzione del gioco della Lazio.

Domani ultima partita tra Spal e Sampdoria e poi la sarabanda europea col quarto turno, tra martedì e giovedì, di Champions e Europa League.

Classifica dopo la 11° giornata:

Juventus, 29; Inter, 28; Roma, 22; Atalanta, Lazio e Cagliari, 21; Napoli, 18; Fiorentina, 16; Verona, 15; Parma, 14; Milan e Udinese, 13; Bologna, 12; Torino, 11; Sassuolo e Lecce, 10; Genoa, 8; Brescia e Spal, 7; Sampdoria, 5.

 

 

Tags
Close