Calcio

Serie A, 14a giornata. Roma ed Inter all’inglese, la Lazio galleggia.Classifica

Splendido spettacolo all'Olimpico, VAR che succede?

Roma, 2 dicembre 2018 – La partita clou era senza dubbio quella dell’Olimpico, tra Roma e Inter, che non ha tradito le attese per un divertente 2-2, goals di Keita, Icardi, Under e Kolarov su rigore. E’ sembrato di assistere ad un incontro di Premier, visto lo straordinario spettacolo del derby tra Arsenal e Tottenham nel pomeriggio, con le squadre che fino all’ultimo si sono date battaglia, con frequenti capovolgimenti di fronte; in un verdetto pugilistico la Roma avrebbe prevalso ai punti per aver compensato una deficienza di organico, pesantissime le assenze di Dzeko, De Rossi, Pellegrini, Fazio, con una prestazione globale di squadra di ottimo spessore con un forte rammarico per un solare rigore non visto da Rocchi ma quello che è più grave non valutato dal VAR.

Alle 12,30 ribaltone Milan che riesce a far fuori un ottimo Parma, 2-1 reti di Inglese, Cutrone e Kessie su rigore, con una ripresa molto determinata dopo aver recuperato uno splendido goal di Inglese; ancora protagonista Cutrone all’ultima gara come sostituto di Higuain e rossoneri al quarto posto avendo scavalcato la Lazio che non è andata oltre l’1-1 a Verona contro il Chievo, marcatori Pellissier e Immobile.

Primo tempo imbarazzante, alle ore 18, dei biancocelesti che hanno dato coraggio ai clivensi peraltro in netta ripresa dopo l’avvento di Di Carlo, alla seconda gara imbattuti dopo il pareggio di Napoli. Come ha dichiarato Inzaghi, dopo la prima frazione, andavano cambiati tutti e undici i laziali che nella seconda parte si sono ripresi discretamente creando almeno quattro palle-goals col cambio modulo dal 3-5-1-1 al 4-3-3.

C’è da fare attenzione al prossimo futuro della Lazio, con un occhio al mercato di gennaio, perchè la sensazione è il piattino che la società sta preparando al tecnico a forza di intemerate da parte di Lotito che è sempre convinto di aver costruito un organico più forte dell’anno scorso (!).

Le altre partite hanno visto il pareggio a reti bianche tra Sassuolo e Udinese, 1-1 tra Frosinone e Cagliari, Cassata e Farias, mentre il Torino in rimonta sconfigge il Genoa per 2-1, reti di Kouamè, Ansaldi e Belotti su rigore.

Domani sera ultimo atto della 14° giornata col succulento posticipo tra Atalanta e Napoli con in ballo il secondo posto dietro la corazzata Juventus.

Classifica dopo la 14° giornata:

Juventus, 40; Napoli e Inter, 29; Milan, 25; Lazio, 24; Torino, 21; Roma, Sassuolo e Parma, 20; Sampdoria, 19; Atalanta e Fiorentina, 18; Cagliari, 16; Genoa, 15; Spal, 14; Udinese e Empoli, 13; Bologna, 11; Frosinone, 8; Chievo, 2.

 

 

Tags
Close