Calcio

Quarto turno Coppe Europee: bilancio negativo per le italiane.

Vince solo la Juve, bufera Napoli, confusione Inter, dramma per le romane.

Roma, 7 novembre 2019. Quarto turno delle coppe europee e già tre squadre in Champions hanno staccato il pass per gli ottavi di febbraio 2020 e cioè Psg, Bayern Monaco e Juventus, come pure in Europa League sono tre le compagini già ai sedicesimi Siviglia, Celtic e Manchester United.

Il turno di martedì per l’Inter e il Napoli è stato avaro di risultati e denso di polemiche per le inopportune dichiarazioni di Conte e per la confusione generatasi tra lo staff tecnico dei partenopei ed il suo presidente. Meglio il mercoledì con la vittoria-qualificazione della Juventus allo scadere ed il primo punto conquistato dall’Atalanta con una buona prestazione effettuata contro i “mostri” del Manchester City, che la tiene ancora in corsa per una incredibile qualificazione.

Incubo Europa League per le romane tutte e due bruciate al 95° con identico risultato negativo. La Lazio, a meno di miracoli, da l’addio ad una competizione che non più tardi di un anno e mezzo fa l’aveva vista protagonista fino ai quarti con grande rimpianto per la sanguinosa eliminazione da parte del Salisburgo. Caduti in casa per 1-2 contro il Celtic i biancocelesti partono bene dominando per una buona mezz’ora col vantaggio di Immobile poi, con la regolarità di un orologio svizzero, i soliti errori individuali che vanificano la cifra tecnica espressa. Siamo costretti a ripeterci ma la rosa è inadeguata per giocare in Europa League, figuriamoci nei cervellotici sogni Champions della società. Destino analogo e beffardo per la Roma anch’essa battuta per 2-1 al 95° contro il Borussia Monchengladbach dopo una gara che, specialmente nel secondo tempo, aveva dato segnali positivi per i giallorossi con la conferma di Pastore, Zaniolo e Veretout. Se ci pensiamo nelle due ultime partite sia la Lazio che la Roma prendono un totale di quattro goal dopo il 90°, una coincidenza diabolica con l’unica esclusione del rigore-fantasma contro i giallorossi all’andata all’Olimpico. In Europa bisogna andarci con rose attrezzate e con atleti che sappiano reggere una concentrazione massimale.

Appuntamento col quinto turno tra il 26 ed il 28 novembre.

 

Tags
Close