Calcio

Serie A. Ottava giornata col brivido

pallone serie a 2015 16Torna il campionato. Due gli anticipi di domani: Roma-Empoli e Torino-Milan. Domenica il clou con Napoli-Fiorentina e, in serata, Inter-Juventus.

Roma, 16 ottobre – Le venti squadre della serie A stanno scaldando i motori per il campionato, che ricomincia dopo la sosta delle nazionali.

L’apertura dell’ottava giornata toccherà a Roma-Empoli, in campo nell’anticipo delle 18.00 di sabato. Tra i giallorossi Dzeko dovrebbe partire dalla panchina per lasciare il posto al ritrovato Gervinho, alle spalle del quale dovrebbero agire Florenzi, Pjanic e Salah. Probabile il ritorno in campo di Castan in difesa accanto a Manolas, con De Rossi di nuovo a centrocampo. Nell’Empoli saranno in campo gli ex Skorupski e Paredes.

In serata (20.45) toccherà a Torino-Milan. I rossoneri in crisi sono attesi da un impegno difficile sul campo dei granata (che recuperano Baselli e Maxi Lopez) e a chi gli chiede lumi sulla formazione Mihajlovic ribadisce: “Sia chiaro che le scelte che faccio sono tutte mie, non di qualcun altro”. Intanto pensa di adottare il 4-3-3 con Cerci e Bonaventura esterni e uno tra Bacca e Luiz Adriano centravanti. A centrocampo il trio Kucka, Montolivo e Bertolacci.

Ma le gare più attese della giornata si giocheranno domenica.

Alle 15.00 Napoli-Fiorentina, alle 20.45 Inter-Juventus. Tra gli azzurri dovrebbe esserci Insigne, che ha superato il dolore al ginocchio e Sarri pensa di confermare la squadra che ha stravinto contro il Milan. Tra i viola è probabile il ritorno di Borja Valero sulla linea dei trequartisti con Ilicic e l’inserimento di Vecino a centrocampo al posto di Bernardeschi. Dubbio Tomovic-Roncaglia in difesa col serbo favorito. Il centravanti sarà ancora Kalinic, con Babacar e Rossi pronti a subentrare a gara in corso.

Nella Juve c’è grande ottimismo per il recupero completo di Morata e Pogba dopo gli infortuni con le rispettive nazionali. Lo spagnolo dovrebbe partire titolare accanto a Dybala nel 3-5-2 con cui Allegri dovrebbe schierare la squadra. Viste le assenze di Caceres (che si è fatto male in nazionale) e Lichtsteiner, Cuadrado farà l’esterno destro, Marchisio sarà davanti alla difesa, Evra a sinistra.

Nell’Inter Jovetic torna titolare in attacco accanto a Icardi. Certa anche la presenza di Perisic, autore di tre gol nelle ultime tre partite (uno in nerazzurro, due con la Croazia), dubbi a centrocampo con Medel, Kondogbia, Guarin e Melo a contendersi tre posti. A rischiare il posto più degli altri è Kondogbia, non al meglio della condizione. Dietro si ricompone la coppia Miranda-Murillo.

Domenica pomeriggio si giocheranno anche: Bologna-Palermo (gara decisiva per le sorti delle due panchine), Atalanta-Carpi, Frosinone-Sampdoria, Genoa-Chievo (probabile il ritorno in campo da titolare di Perin dopo l’operazione alla spalla), Verona-Udinese e Sassuolo-Lazio.

I romani sono stati molto danneggiati dalle gare delle nazionali, che li hanno privati dell’asse di centrocampo Biglia-Parolo. Pioli dovrà rinunciare anche agli infortunati Djordjevic e De Vrij.

Back to top button