Calcio

Serie A no-stop. E domenica ci sarà Milan-Inter, il derby della Madonnina

calcio milan interA partire dalle 15.00 di sabato il campionato vivrà un tour de force con tre turni (22°, 23° e 24° giornata) in una settimana, visto che tra martedì e giovedì si giocherà quello infrasettimanale.

Roma, 29 gennaio – Nove giorni di solo calcio. Possibile? Sì se siete degli appassionati incalliti che non possono fare a meno del campionato, che da sabato alle 15.00 (Carpi-Palermo) al posticipo serale di domenica prossima giocherà tre turni in una settimana.

Per la 22à giornata, in programma in questo fine settimana, dopo la gara suddetta si disputerà Atalanta-Sassuolo (alle 18.00), mentre alle 20.45 toccherà a Roma-Frosinone, nella quel il neo giallorosso El Shaarawy si giocherà un posto da titolare con Salah (favorito) e Totti. A destra uno tra Maicon e Torosidis dovrebbe prendere il posto dell’infortunato Florenzi.

Domenica alle 12.30 pranzo con Chievo-Juventus, nella quale i bianconeri cercano la dodicesima vittoria consecutiva in campionato, che sarebbe anche la quindicesima tra serie A e Coppa Italia, per mettere pressione al Napoli, che giocherà alle15.00 in casa contro l’Empoli. Ad Allegri, però, mancherà lo squalificato Evra e forse anche gli infortunati Mandzukic (ma è pronto Morata) ed Asamoah. Sarri, invece, ha tutti disponibili e nessun problema di formazione.

Alle 15.00 di domenica si giocheranno anche Bologna-Sampdoria, Genoa-Fiorentina, Torino-Verona e Udinese-Lazio, nella quale ai biancocelesti mancheranno gli squalificati Radu e Lulic).

La giornata si chiuderà con Milan-Inter, il derby delle squadre in crisi di gioco e autostima. Tra i rossoneri si prevedono Kucka a destra e Luiz Adriano in avanti al posto di Honda e Niang. Mihajlovic recupera anche Alex e Bonaventura, Confermati Donnarumma in porta, Montolivo e Bertolacci a centrocampo, Bacca davanti e la coppia di terzini Abate-Antonelli. I nerazzurri dovrebbero scendere in campo con Biabiany, Icardi e Ljajic nel tridente d’attacco, mentre a centrocampo fuori Felipe Melo, sostituito da uno tra Brozovic, Medel e Kondogbia.

Back to top button