Calcio

Serie A. Sarà una giornata pro-Napoli? Presentazione 12a giornata

serie AImpegni in trasferta per le due di testa: l’Inter a Torino, la Fiorentina in casa della Samp. Il Napoli sogna l’aggancio, la Juve la risalita. E a Roma c’è il derby …

Roma, 7 novembre – Le partite domenicali della 12ma giornata di campionato si apriranno alle 12.30 con Torino-Inter, una trasferta insidiosa per la squadra di Mancini, che avverte i suoi: “Non basterà giocare bene domani. Ventura è un bravo allenatore che conosce bene il calcio. Dovremo lottare e combattere su ogni pallone”. Poi puntualizza: “Non siamo i favoriti, ma credo che nemmeno ci sia una squadra favorita in generale. Credo semmai che ci siano squadre come Napoli e Roma che hanno più certezze perché stanno insieme da più tempo. Noi dobbiamo migliorare in fretta e segnare più gol. La fortuna? Sono d’accordo con Mihajlovic, in una stagione serve anche quella”.

Alle 15.00 si giocheranno Empoli-Juventus, Frosinone-Genoa, Palermo-Chievo, Roma-Lazio e Sassuolo-Carpi.

Il mister della Juventus Allegri detta la linea per la trasferta di Empoli: “Vogliamo vincere due partite di fila in campionato, fino ad ora non ci siamo ancora riusciti. Vista la nostra classifica quella di domani è partita importante, come tutte. Dobbiamo tornare a vincere in trasferta e trovare continuità”.

Anche Rudi Garcia ha sete di vittoria: “Vogliamo vincere perché affrontiamo la Lazio e perché, soprattutto, vogliamo tornare in testa alla classifica. Siamo pronti a dare il 100% o il 200%, se servirà”. Ma sul suo derby rischiano di pesare le assenze dei troppi infortunati: “Florenzi, Maicon e De Rossi sono tutti convocati, deciderò domani se farli giocare o meno. Per quanto riguarda Daniele ha un ematoma, ma non ci sono rischi se gioca. Ha solo dolore, dipenderà dalle sue sensazioni. Magari sarà complicato giocare tutta la partita perché dopo un po’ il muscolo gli fa male. Keita (assente dal 26 settembre,ndr) è pronto e Iago Falque per noi è un giocatore importantissimo. In queste ultime settimane lo abbiamo impiegato meno perché ha avuto un problema al ginocchio”.

Alle 18.00 toccherà al Napoli provare a sfruttare l’impegno casalingo con l’Udinese per approfittare di eventuali scivoloni di quelle che lo precedono e, magari, agganciare la testa della classifica.

Alle 20.45, poi, la giornata si chiuderà con Sampdoria-Fiorentina, con i viola che faranno di tutto per restare in testa alla classifica.

Tags
Close