Calcio

Serie A. Pari e fatta. LE PAGELLE

tevez juve gol roma 2015La Juve prende il punto che cercava a Roma, ma con il rammarico di aver buttato la vittoria. E Allegri esce dal campo infuriato, anche se il pari vuol dire mezzo scudetto.
Roma, 2 marzo – Un punto per uno fa bene alla Juve, che scavalla l’ostacolo della trasferta di Roma mantenendo inalterate le distanze dai giallorossi, che a loro volta prendono un punto al Napoli.
Per la squadra di Garcia, però, l’obiettivo era la vittoria per provare a rimettersi in corsa per lo scudetto. Ma per un’ora non ha giocato, è andata sotto per la punizione di Tevez (63’) ed è riuscita a pareggiare con Keita (78’), che a fine gara, a Sky, ha spiegato: “Ci manca la fiducia e questa è la differenza tra noi e la Juventus”. I giallorossi, per strappare il titolo ai bianconeri, dovranno fare 10 punti in più di loro nelle giornate che restano da giocare. Difficile, se non impossibile.
 
LE PAGELLE DELLA ROMA
DE SANCTIS 6
Incolpevole sulla punizione-gioiello di Tevez. Per il resto ordinaria amministrazione.
TOROSIDIS 5
Copre male e spinge peggio. Espulso al62’per doppia ammonizione.
MANOLAS 6,5
Rischia l’autogol, ma salva la porta e lo fa spesso. 
YANGA-MBIWA 6
Annulla Morata, soffre contro Tevez e sbaglia molti rinvii. Ma ci mette fisico e grinta.
HOLEBAS 5,5
Spinge ma sbaglia molto. Specie i cross, che finiscono spesso in curva.
KEITA 7
Leader della squadra e stavolta anche goleador. Lucidissimo in campo e fuori. Il migliore dei suoi.
DE ROSSI 5
Titic-titoc inutile e stantio. Sembra ancora molto giù di tono. Esce e la squadra cambia ritmo.
PJANIC 5
Sotto tono anche lui. Dovrebbe illuminare la scena, invece, la spegne, limitandosi a fare il mediano.
GERVINHO 4
Un ectoplasma. Sembra rimasto in Africa.
TOTTI 5
Non brilla e non illumina la squadra come altre volte.
LJAJIC 5
Inconcludente, troppo largo e latitante.
FLORENZI 6,5
Spinge come un forsennato, non si arrende mai e batte la punizione da cui nasce il gol di Keita.
ITURBE 6,5
Accelera e dribbla come ai bei tempi. Più sveglio lui dei compagni partiti dall’inizio. Cambia il ritrmo della gara e quello della Roma.
NAINGGOLAN 6
Arruffone ma almeno corre e ci mette energia. Quella che è mancata ad altri.
GARCIA 6
Sufficiente perché legge la partita e la cambia con le sostituzioni. Altrimenti sarebbe stato da 5 per quanto era stata brutta e inconcludente la sua Roma prima del finale arrembante con cui ha spaventato la Juve dopo i tre cambi. Segno che qualcosa era sbagliato nella formazione titolare.
 
LE PAGELLE DELLA JUVENTUS
BUFFON 6
Non può nulla sul gol di Keita, para bene su Manolas.
CACERES 6
Gara attenta e senza sbavature.
BONUCCI 6,5
Uno dei baluardi della difesa di Allegri. Dalle sue parti non si passa.
CHIELLINI 6
Mezzo punto in meno perché, come al solito, è troppo falloso. E da una delle sue entrate nasce la punizione dell’1-1 giallorosso.
LICHSTEINER 6,5
Sempre molto attento e concreto.
PEREYRA 6
Non demerita e corre molto, per se e per i compagni.
MARCHISIO 6,5
Regista attento e grintoso, prova ad evitare il pari di keita ma non ci riesce e butta dentro il pallone.
VIDAL 6,5
Corre moltissimo, ci mette anima e gambe, un po’ meno tecnica.
EVRA 6
Svolge bene il compitino. Sufficiente.
TEVEZ 7
Solo la punizione che segna merita il 7 in pagella. Per il resto è come al solito imprendibile.
MORATA 5
Non becca un pallone e fa arrabbiare Allegri.
COMAN e PADOIN sv
ALLEGRI 6,5
Imbriglia la Roma proponendo una squadra chiusa e attenta in ogni zona del campo. Poi, però, i suoi si sciolgono inspiegabilmente dopo l’1-1 di Keita e soffrono nel finale nonostante l’uomo in più. Non trova le immediate contromisure ai cambi elettrizzanti (per la Roma) di Garcia.
Tags
Back to top button
Close