Calcio

Serie A. Le matite di Garcia

Alla vigilia del derby con la Lazio e di Napoli-Juventus,  il tecnico francese della Roma regala matite ai giornalisti in ricordo di Charlie Hebdo.

garcia-charlie

Roma, 10 gennaio – Nella vita ci sono cose più importanti di una partita di calcio, della classifica e del campionato e alla fine della tragica settimana che abbiamo passato, la Roma e Rudi Garcia compiono un piccolo gesto simbolico per ricordare le vittime dell’assalto a Charlie Hebdo.

Prima della conferenza stampa del tecnico francese, infatti, nella sala stampa i giornalisti hanno trovato una matita su ogni sedia. “E’ stata una mia scelta, che ho comunicato alla Società. È un regalo simbolico. Sono francese, siamo in lutto. Dobbiamo essere tutti uniti in questo momento. È un attacco non solo alla Francia, lo è alla libertà d’espressione. Voi sapete cosa significhi. È per questo che ho voluto regalare le matite. Questa libertà deve rimanere per tutta l’eternità. Non ci sono eventi tragici che possano cambiare questo. Noi facciamo come i giornalisti di Charlie Hebdo, facciamo in modo di divertire la gente. E questa cosa nel calcio è una cosa molto importante. Per questo mi sento uno di loro. Siamo tutti Charlie da questa tragedia” ha dichiarato il tecnico francese.

Per stavolta, consentitecelo, non ci va di aggiungere altro, anche se Garcia ha detto che Destro è incedibile, che la Roma arriva molto bene al derby (in campo alle 15.00) e che vuole vincere per restare prima per un po’ o anche a fine serata, visto che la Juve giocherà il posticipo sul difficile campo del Napoli (20.45).

Due partite che domani seguiremo con dovizia di particolari, come sempre.

Per oggi le matite di Garcia contano più di ogni altra cosa e gli facciamo i complimenti per l’idea.

 

Back to top button