Calcio

Calcio. Il Milan con gli occhi a mandorla

calcio berlusconi trofei milanDopo 31 anni Silvio Berlusconi lascia il Milan. Ora cinese come l’Inter. Li: “Torneremo sul tetto del mondo”.

Roma, 14 aprile – Dopo 31 anni e 29 trofei, Silvio Berlusconi non è più alla guida del Milan. Il passaggio di consegne tra lui e il nuovo proprietario cinese Li Yonghong è formalmente avvenuto oggi intorno alle 14.00, nell’antivigilia del derby che si giocherà sabato alle 12.30, in un orario “cinese” che tende ad accalappiare i telespettatori sportivi di quel paese (a quell’ora in Cina saranno le 18.30). Così Inter-Milan diventa per intero una sfida con gli occhi a mandorla e già si cominciano a fare i calcoli di quanti tifosi cinesi tiferanno per i rossoneri e di quanti per i nerazzurri. Intanto prendiamo atto di questo closing così a lungo atteso e che sembrava non arrivare mai, giunto poi oggi con il versamento dei 190 milioni decisivi in mattinata su un conto in Lussemburgo. Complessivamente il Milan è costato 520 milioni, più 80 per la gestione del 2016-17. Sono stati necessari otto mesi, tanti rinvii e un prestito dal fondo Elliott di 303 milioni – solo 180 destinati al closing – per chiudere una trattativa complessa e laboriosa.

Le prime parole del nuovo proprietario Li Yonghong sono state: “Ringrazio Berlusconi e Fininvest per la fiducia, e i tifosi per la pazienza, da oggi costruiamo il futuro, passo dopo passo torneremo sul tetto del mondo”.

del direttore:
… e un altro pezzo di eccellenza d’Italia non più italiano… l’italia del futuro …
Back to top button