Calcio

Lazio. Parliamoci …..chiaro!

L’orticello di Barbara Berlusconi e le fanta-deduzioni di Lotito.

barbara_berlusconi-lotito

Roma, 5 dicembre – Quando qualcuno vuole mistificarci la realtà di un episodio, oppure ci raccontano qualcosa di strano o altre amenità del genere, c’è una locuzione estremamente esaustiva: “Ma ci vogliono far credere che Cristo è morto di freddo?”.

Lo spunto della nostra riflessione ci viene da due esternazioni che in apparenza  non  hanno alcun filo conduttore. La prima pronunciata da Barbara Berlusconi, che ha dichiarato che la serie A è il campionato più visto dopo la Premier britannica e la Liga spagnola; la seconda, rilasciata dal presidente della Lazio Lotito, attraverso le sue ormai proverbiali note: “Respingo con assoluta fermezza le speculazioni mediatiche emerse in questi giorni circa il clima di tensione che si sarebbe creato intorno al mancato impiego di Klose in Coppa Italia col Varese. Si tratta di fanta-deduzioni che non incidono sulla stabilità di un gruppo il cui unico obiettivo è ottenere i prossimi tre punti e riprendere la corsa per l’Europa”.

Lady Barbara può certamente dire ciò che più gli garba, ma non può disconoscere che il campionato della nazione campione del mondo, ossia la Germania, è di gran lunga molto più seguito ed apprezzato della serie A. Anzi, la Bundesliga ha addirittura più pubblico dell’Inghilterra, con una media  di circa 44 mila spettatori ad incontro contro i 23 mila del nostro campionato. Certamente i dati inventati da Barbara Berlusconi per difendere “l’orticello Milan” non sono minimamente paragonabili alle menzogne che siamo costretti a subire dai nostri politici, però sullo sport non si può mentire: gli spalti sono una dimostrazione inconfutabile sullo stato dei fatti.

Quanto a Lotito la  nostra speranza è che chi possiede una testata giornalistica, un canale televisivo ed una radio riesca prima o poi non a “poter” fare informazione ma a “saper” fare una corretta informazione!

Neanche Arnaldo Forlani, ex presidente della Democrazia Cristiana ai tempi della Prima Repubblica, è stato capace di tanto quando inventò le famose “convergenze parallele” in relazione alla politica di quei tempi.

Che significano “speculazioni mediatiche” o “fanta-deduzioni”?  Come si fa a fare un comunicato di cui sopra quando a monte non si smentiscono le dichiarazioni rilasciate da Klose al settimanale tedesco “Bild”?

Credo che il presidente della Lazio non debba perdere del tempo prezioso su questioni che al limite debbono riguardare maggiormente la questione tecnica e cioè il mister Pioli. Quello che a nostro modesto avviso Lotito deve fare è spiegarci perché la Lazio nell’ultimo bilancio consolidato al 30 giugno 2014 è passata da 105,4 milioni di ricavi a 61,38 milioni. E’ vero che alla fine il risultato economico ha portato ad un utile netto di 7 milioni, ma ci si è arrivati attraverso 23 milioni di plusvalenze dovute alle cessioni di Hernanes e Kozak. Tralasciamo gli altri dati di bilancio perchè non è questa la sede per una disquisizione del genere.

Ma quello che vogliamo ribadire, ed eccolo il filo conduttore con le dichiarazioni di Barbara Berlusconi, è che la comunicazione nell’era dei social, internet, TV e quant’altro deve essere trasparente e corretta, perché la gente, compresi tutti noi, non è stupida.

L’approvvigionamento delle notizie è famelico, bulimico e soprattutto “plurale”, per cui non ci vuole molto a verificare, alla lunga, chi ha barato.

Come diceva Renzo Arbore in uno spot di tanti anni fa: meditate gente, meditate!

Tags
Back to top button
Close