Calcio

Serie A – La Lazio cede il Terzo Posto al Napoli: 0-1 – PAGELLE

higuain napoliUn gol del Pipita Higuain permette alla squadra di Benitez di imporsi a Roma per 0-1
Roma, 18 gennaio – La Lazio torna a fermarsi in casa e si fa battere dal Napoli. Decide la partita un gol di Gonzalo Higuain, che porta i partenopei a 33 punti ed al Terzo Posto, a due lunghezze proprio dalla Lazio.
 
PAGELLE LAZIO:
Berisha: 5,5 – Decisivo, in negativo, sul gol di Higuain: sbaglia clamorosamente nel coprire il primo palo. Si riscatta, poco dopo, con una grande uscita su Mertens. Prova anche, nel finale, a buttarsi all’attacco nell’area di rigore napoletana. 
Basta: 7 – Gioca una grande partita, risultando sempre incisivo nello spingere sulla fascia destra.
Cana: 6,5 – Prende in mano una difesa laziale che, se non fosse per l’errore di Radu e Berisha in occasione del gol di Higuain, risulterebbe comunque perfetta nonostante l’assenza di de Vrij.
Radu: 5,5 – Torna a fare il centrale e, in occasione del gol di Higuain, si fa disorientare troppo facilmente dalle finte di corpo del bomber napoletano. Per il resto, una partita discreta. 
Cavanda: 6 – Spinge senza soluzione di continuità, e nel primo tempo ha addirittura tra i piedi l’occasione dell’1-1: la sbaglia.
dal 37′ s.t. Pereirinha: s.v.
Ledesma: 5,5 – Incomincia a risentire di una certa lentezza. Per il resto, una regia discreta, ma nulla più.  
dal 46′ Klose: 5 – Può continuare a lamentarsi quanto vuole per i pochi minuti giocati, ma non fa davvero nulla in più di Djordjevic.
Biglia: 6 – Gioca il primo tempo da mezzala, e non lo fa in modo molto convincente. Poi, nella ripresa, sale in cattedra in regia, tornando ai suoi soliti livelli.
Parolo: 6 – Agisce da mezzala e colpisce una traversa di testa; da li in poi, trova difficoltà ad inserirsi in zona gol.
dal 36′ s.t. Cataldi: s.v.
Candreva: 6,5 – Manda un grandissimo numero di palloni in area napoletana e continua a mostrare una classe superiore. Nel secondo tempo cala un po’, probabilmente per le condizioni fisiche non ancora ottimali.
Djordjevic: 5,5 – Lotta come al solito, ma oggi non riesce mai ad essere incisivo a favore dei suoi compagni.
Keita: 6,5 – Si mostra in continua crescita rispetto alle prove opache di inizio stagione. Salta spesso Maggio, crea una buona catena con Cavanda e mette in mezzo molti palloni.
All. Stefano Pioli: 6,5 – La Lazio continua ad avere problemi in zona gol e e perde, ma il gioco, nonostante un numero di assenze da fare spavento, è sempre positivo. Fiducia per il futuro, decisamente.
 
PAGELLE NAPOLI:
Rafael Cabral: 6,5 – Sempre sicuro, all’ultimo respiro blocca un pallone calciato da Keita che poteva creare problemi.
Maggio: 5,5 – Spesso saltato da Keita in copertura, si mostra molto poco in zona offensiva.
Koulibaly: 6,5 – Partita solida, riesce a coprire in modo deciso gli inserimenti offensivi laziali.
Albiol: 7 – Limita in maniera clamorosa Djordjevic, fermandolo praticamente sempre.
Strinic: 6,5 – Esordio decisamente positivo, considerando che davanti ha un cliente come Antonio Candreva.
Gargano: 7 – Lotta come un leone a centrocampo, mettendo in seria difficoltà la costruzione di manovra laziale. Decisivo nel salvare su Keita, proprio davanti a Rafael.
Lopez: 6,5 – Altra prestazione ordinata e preziosa del distruttore di gioco spagnolo, sempre presente quando bisogna faticare e creare difficoltà alla fase di impostazione avversaria.
Callejon: 5 – Cerca di giocare una partita di sacrificio vicino a Maggio, ma non riesce a coprire in modo adeguato. Poca qualità, ed è responsabile dell’inserimento di Cavanda che poteva portare all’1-1.
De Guzman: 5,5 – Resta decisamente schiacciato e non è autore di ripartente degne di nota. Poca precisione generale.
dal 38′ s.t. Jorginho: s.v.
Mertens: 6,5 – Un mezzo assist ad Higuain in occasione del gol dell’1-0, oltre a mostrarsi, in continuazione, come uno dei più attivi e precisi della manovra napoletana.
dal 16′ s.t. Hamsik: 6 – Entra per Mertens e gioca una partita discreta, anche se non all’altezza del suo sostituto.
Higuain: 7,5 – In una sola parola, decisivo. Realizza un gol da bomber puro, firmando la sua sesta rete contro la Lazio (sua vittima preferita) e portando il Napoli al Terzo Posto.
dal 41′ s.t. Zapata: s.v.
All. Rafa Benitez: 6 – Riesce a strappare una grande vittoria ed a scavalcare la Lazio, portando il suo Napoli, alla fine del girone d’andata, al Terzo Posto solitario.
La prestazione, però, non è all’altezza dei risultati: la Lazio gioca meglio della squadra partenopea, perdendo, in sostanza, per una papera di Berisha.
Back to top button