Calcio

Coppa Italia: Ai quarti anche Lazio e Milan!

calcio kone udineseRoma, 17 dicembre 2015- Vanno in archivio gli ottavi della Coppa Italia 2015/2016 con gli ultimi due tasselli relativi alle qualificazioni di Lazio e Milan.

Nel pomeriggio i biancocelesti soffrono ma passano in rimonta 2-1 contro una coriacea Udinese che era addirittura andata in vantaggio con un gran goal di Kone al 67’, nell’unico tiro in porta dei friulani che si sono presentati all’Olimpico senza Di Natale e Therau.

La reazione della Lazio è stata veemente ed al 70’ Matri, alla terza rete in sette giorni, pareggia con un guizzo sotto porta seguito dopo nove minuti dal raddoppio di Cataldi al primo goal da professionista con la maglia della squadra del cuore.

La prova dei laziali è stata positiva, nettamente migliore della gara sostenuta lunedì scorso contro la Samp ma adesso la controprova ci sarà domenica sera, nel posticipo che chiuderà l’anno solare, al Meazza contro la corazzata Inter. Una boccata d’ossigeno per Pioli che ha potuto apprezzare una buona unità d’intenti dei propri ragazzi coronata da un significativo abbraccio finale sotto la Tribuna Tevere.

n serata a Marassi il Milan centra la qualificazione battendo la Samp per 0-2, con due reti nella ripresa di Niang al 50’ e di Bacca al 93’.

La squadra di Montella non ha affatto demeritato disputando un primo tempo superiore ai rossoneri, che però nella ripresa hanno cambiato marcia andando in vantaggio con una splendida azione di Bacca che ha permesso a Niang di battere Viviano. Di li a poco la svolta con l’espulsione di Zukanovic per proteste e l’inerzia del match che passa totalmente nelle mani dei ragazzi di Mihajlovic che chiudono definitivamente la pratica con un’altra bella giocata di Bacca.

A gennaio i quarti avranno delle belle partite come Napoli-Inter e Lazio-Juventus seguite da Milan-Carpi e dall’inedito e sorprendente Spezia-Alessandra; nonostante una cervellotica formula che premia sempre e soltanto gli squadroni, o presunti tali, facendoli giocare sempre in casa con stadi vuoti e desolanti.

Buon divertimento ed arrivederci a gennaio. 

Guarda anche
Close
Back to top button