Calcio

La Roma si toglie una “grana” e si riavvicina alla Juve!

Roma, 02 aprile – All’Olimpico si riprende dall’8° minuto la partita interrotta e poi rinviata per pioggia il 2 febbraio scorso. Le due squadre, come da regolamento, a meno di qualche giocatore infortunato, devono presentarsi obbligatoriamente in campo con le stesse formazioni al momento dell’interruzione. Giocatori diversi inseriti nella rosa degli undici saranno registrate già come sostituzioni. Il Parma, dopo due sconfitte consecutive con Juve e Lazio (quest’ultima a dir poco rocambolesca e immeritata) che avevano interrotto un filotto di 16 partite senza sconfitte, si presenta all’Olimpico con una gran voglia di riscatto, ma privo di due pezzi importanti: Cassano e Paletta. Mister Donadoni non rinuncia però al modulo 4-3-3 schierando davanti Biabiany, Amauri e Schelotto. Nella Roma l’unica sostituzione, non calcolata come tale, è quella di Taddei al posto di Strootman infortunato. Inizia la partita.

Al 10° il Parma, praticamente ad inizio partita, ha subito un occasione con Amauri, ma il suo colpo di testa va alto sopra la traversa. Al 12,° con un azione arrembante iniziata da Taddei, dopo che Destro centra il palo da distanza ravvicinata, Gervinho è pronto sulla ribattuta e porta in vantaggio la Roma! Ma la partita comincia in maniera scoppiettante e al 15° Acquah pareggia sorprendentemente liberandosi in mezzo all’area da tre difensori giallorossi. Non si fa nemmeno in tempo a rimettere in gioco la palla che Capitan Totti porta di nuovo in vantaggio la Roma conquistandosi l’abbraccio affettuoso dei compagni e di tutto lo stadio! Nel frattempo, prima del pareggio del Parma, c’era stato anche il tempo di annullare un goal a Gervinho in evidente posizione di fuori gioco. Dopo l’inizio folgorante il ritmo del match si placa per alcuni minuti. Al 23° Destro manca un occasione d’oro! Servito perfettamente da Pjanic solo davanti a Mirante spara incredibilmente a lato.  Il Parma è squadra dotata di buona tecnica e di grandi capacità di palleggio e dopo il vantaggio i giallorossi sembrano subire troppo le avanzate gialloblu. La partita si sviluppa nella metà campo giallorossa, in questa fase la squadra capitolina si limita alle ripartenze. Al 41° grande palla al bacio del Capitano per Maicon che mette al centro dove è pronto Destro ad incornare di testa, ma la palla impatta la traversa. Il primo tempo si chiude con la Roma in vantaggio per 2 a 1.

Passano solo tre minuti dall’inizio del secondo tempo e la Roma segna ancora! Dopo un’azione travolgente al 48° Pjanic mette in rete la palla del 3 a 1! La squadra capitolina dimostra di essere una corazzata pronta ormai ad abbattere ogni ostacolo! Il gioco dei giallorossi è dirompente e di grande levatura tecnica. Il Parma però non si da per vinto e non cambia il suo atteggiamento offensivo che ha assunto sin dal primo minuto. Si rende pericoloso attraverso azioni corali che in qualche occasione mettono in difficoltà la retroguardia giallorossa. Nonostante lo score il Parma sembra averne di più mentre i giallorossi si adagiano a controllare forse fin troppo la partita. Ma all’81° la Roma regala un emozione grandissima ai suoi tifosi. A seguito di un calcio d’angolo Rodrigo Taddei mette in rete grazie ad un imperioso stacco di testa! Il beniamino dei tifosi, che sta sostituendo egregiamente lo sfortunato Strootman, esulta insieme a tutta la Curva Sud, lacrime di gioia per l’emozione si scorgono nei visi dei tifosi giallorossi. All’89° il Parma mostra ancora i denti e accorcia le distanze con Biabiany, ma la partita a questo punto non ha più storia e l’arbitro De Marco dopo 3 minuti di recupero pone fine alle ostilità omologando il risultato di 4 a 2 in favore della squadra capitolina.

I giallorossi conquistano la 22’ vittoria in questo campionato ed allo stesso tempo la matematica certezza di disputare la Champions League nella prossima stagione. La Fiorentina è ora a 21 punti dai giallorossi e, considerando le sette partite che restano da giocare e lo scontro diretto tra le due squadre, non può più impensierire i giallorossi.  Il Napoli scivola a -9, mentre la Juve si avvicina a -8 e i tifosi giallorossi…sognano!

Tags

Guarda anche

Close
Close