Calcio

Champions League. Juve, che peccato!

calcio buffon juve monacoDopo essersi trovati in vantaggio per 2-0, i bianconeri hanno subito il 2-2 al 91’ e sono stati eliminati nei supplementari dal Bayern Monaco, vittorioso per 4-2.

Roma, 15 marzo – Buffon, Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Evra, Cuadrado, Khedira, Hernanes, Pogba, Alex Sandro, Morata. E poi Sturaro (dal 68’ per Khedira), Mandzukic (dal 72’ per lo splendido Morata) e Pereyra (all’89’ per Cuadrado). In panchina Massimiliano Allegri.

Potevano essere i nomi dell’impresa calcistica dell’anno. Resteranno, invece, solo quelli che l’hanno sfiorata. Fino al 90’, infatti, grazie a loro la Juve stava vincendo 2-1 a Monaco di Baviera, in casa di una delle due squadre più forti d’Europa (l’altra è ovviamente il Barcellona) e destinate, per tutti, alla finale di Champions.

Per di più dopo aver pareggiato 2-2 a Torino nel match di andata (risultato che costringeva la Juve a vincere per forza in Germania o a pareggiare dal 3-3 in su) e aver affrontato la trasferta senza tre pezzi da novanta come Chiellini, Marchisio e Dybala. Ovvero il perno della difesa, quello del centrocampo e quello dell’attacco. I gol erano stati di Pogba al 5’, di Cuadrado al 28’ e di Lewandowski al73’.

Poi, quando il bello stava per venire, è arrivato invece il gol del 2-2 di Muller al 91’ e i supplementari si sono amaramente concretizzati, con lo spettro di una eliminazione che, a quel punto, sarebbe stata ancora più dura da digerire. E tale, puntualmente, è stata, con le reti nel secondo supplementare di Thiago Silva (al 3’) e Coman (al 5’) che hanno eliminato i bianconeri, ai quali resta il rammarico di essere arrivati ad un passo dall’impresa.

Back to top button