Calcio

Indagini sulla finale di Coppa Italia Roma – Napoli. Cinque gli arrestati

Eseguite dalle Digos di Roma e Napoli 5 ordinanze di custodia cautelare.

Napoli, 22 settembre –  Stamane, a Napoli, le Digos di Roma e Napoli, hanno dato esecuzione a 5 provvedimenti cautelari  emessi dall’Ufficio GIP del Tribunale di Roma su richiesta dei Pubblici Ministeri  Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio della Procura della Repubblica della Capitale, a carico di Gennaro De Tommaso, detto “Genny la carogna” ed altri 4 ultras, ai quali vengono contestati, a vario titolo, i reati di concorso in resistenza a pubblico ufficiale ed altre fattispecie previste dalla normativa speciale sulle competizioni sportive, in particolare l’art. 6 bis legge 401/1989 – “Lancio di materiale pericoloso ed invasione di campo in occasione di manifestazioni sportive” e, solo a carico del De Tommaso, l’art. 2 bis legge 41/2007 “divieto di striscioni e cartelli incitanti alla violenza o recanti ingiurie o minacce”.

I fatti contestati si riferiscono  a condotte criminose successive  a quelle in cui ha perso la vita il 3 maggio il tifoso Ciro Esposito, che caratterizzarono  il pre – partita della finale di coppa Italia Napoli/Fiorentina, sia all’esterno dello stadio da parte di un gruppo di circa 100 ultras capeggiato da De Tommaso Gennaro per alcuni episodi di resistenza nei confronti degli operatori di Polizia che all’interno del plesso sportivo.

Guarda anche

Close
Close