Calcio

Il Cagliari passa da Cellino a Giulini

Ora è ufficiale. Dopo 22 anni Cellino ha ceduto il Cagliari. Il nuovo patron è Tommaso Giulini, che per la panchina pensa a Zeman.

“Sono stati anni intensi e meravigliosi”. Così inizia il comunicato stampa con cui Massimo Cellino annuncia ufficialmente di aver ceduto il Cagliari per 48 milioni di euro a Tommaso Giulini, imprenditore milanese di 37 anni proprietario della Fluorsid. Cellino possedeva la società sarda da 22 anni, dunque il passaggio di proprietà ha tutte le caratteristiche per essere definito storico. “Durante i primi mesi del 2014 mi sono convinto che dopo 22 anni era giunto il momento di chiudere l’esperienza di presidente – ha aggiunto Cellino – Ho vissuto dei momenti indimenticabili e per questo vorrei ringraziare chi mi ha accompagnato in questo cammino: tutti i miei collaboratori, i giocatori, ma soprattutto la terra sarda e i tifosi del Cagliari. Queste ultime settimane sono state concitate e hanno visto tanti soggetti avvicinarsi al Cagliari. Gli azionisti del Cagliari Calcio hanno fatto una scelta attenta e ponderata in termini di ambizioni sportive, di serietà del progetto, di aderenza a valori territoriali e di competenze calcistiche e manageriali. Il Cagliari Calcio ha necessità e merita un progetto concreto e ambizioso. Fluorsid Group e Tommaso Giulini sono una garanzia in tal senso. I tifosi possono stare tranquilli. Il Cagliari Calcio continuerà in un cammino di crescita sostenibile”.

Così ora Cellino potrà dedicarsi anima e corpo al Leeds United, da lui acquistato nei mesi passati.

Dal canto suo il nuovo proprietario del Cagliari Giulini indica le linee guida del suo progetto: “Per il Cagliari Calcio ho in mente un piano ambizioso che si fonda su principi chiari: sviluppo di un progetto tecnico di successo, crescita del settore giovanile, integrazione con il territorio, innovazione e internazionalizzazione del brand. I prossimi giorni serviranno, oltre che a definire i dettagli dell’operazione, a realizzare un piano di lavoro di breve e di medio-lungo termine”.

Infine ha confermato le voci di un possibile ingaggio di Zeman come allenatore: “È l’unica voce vera sul mio conto. Effettivamente c’è stato un primo contatto. Ma con i miei collaboratori stiamo valutando anche altre alternative. Entro due settimane definiremo il prossimo staff tecnico e imposteremo col mister la prossima stagione”.

Tags
Close